Australia, distanziamenti poco rispettati (Ansa)
Australia, distanziamenti poco rispettati (Ansa)

Washington, 24 maggio 2020 -  Mentre in Italia la curva della pandemia è in calo, continuano ad aumentare i contagi negli Stati Uniti, dove i morti per coronavirus nelle ultime 24 ore sono stati 1.127. Oltre un milione e mezzo il totale, mentre i morti sono più di 97 mila. La pandemia sembra ora puntare a sud, con l'America Latina segnata da oltre 700.000 contagi e 38.500 morti, e il Brasile in prima linea. I contagi nel mondo hanno superato quota 5,3 milioni, con più di 342 mila morti: sono i dati aggiornati della Johns Hopkins University. Aumentano i casi anche in Africa, mentre la Cina annuncia per la prima volta zero nuovi infettati. L'Europa sfonda il tetto dei 2 milioni di contagi sui 5,3 a livello globale.

image

Il bollettino della Protezione civile di oggi 24 maggio

Tornando agli Stati Uniti, il Washington Post accusa Trump di avere favorito la diffusione del virus dando informazioni confuse sulla chiusura dei collegamenti con l'Europa, che avrebbe indotto molti americani a una partenza precipitosa e incontrollata. Il New York Times pubblica i nomi di mille vittime in prima pagina. 
In molti Paesi riaprono le moschee per la fine del Ramadan.

image

 

Usa

Due parrucchieri del Missouri che sono andati regolarmente al lavoro nonostante presentassero i sintomi del Covid-19 hanno potenzialmente esposto al coronavirus 140 clienti: lo hanno reso noto le autorità sanitarie dello Stato, secondo quanto riporta la Cnn.

I due parrucchieri, entrambi della catena di saloni unisex Great Clips, sono andati al lavoro per almeno otto giorni. Il dipartimento sanitario di Springfield-Greene ha annunciato ieri che uno dei due è risultato positivo al coronavirus e potrebbe avere esposto 56 clienti. Venerdì il dipartimento aveva reso noto che l'altro parrucchiere dello stesso salone era risultato positivo al tampone e potrebbe avere contagiato 84 clienti. Le autorità non hanno reso noto quali fossero i sintomi dei due parrucchieri quando sono risultati positivi ai tamponi. Sul fron te della mobilità, Trump sta studiando restrizioni per i viaggi dal Brasile. E sempre negli Usa intanto è boom di cause legate alla pandemia, soprattutto sono i detenuti a far ricorso.

Usa: festa in piscina diventa nuovo focolaio

Una festa in piscina diventa un nuovo cluster di coronavirus negli Stati Uniti. Alcuni liceali hanno partecipato a un party in Arkansas e hanno contratto il virus. "Tutti pensavano che sarebbe stato innocuo. Si tratta di giovani, stavano nuotando e il risultato è stato casi positivi", afferma il governatore dell'Arkansas, Asa Hutchinson, lanciando l'allarme su un nuovo balzo dei casi nello stato con la riapertura graduale delle attività.

Messa battista: 107 contagiati

Almeno 107 persone sono risultate positive dopo aver partecipato ad una funzione religiosa in una chiesa battista di Francoforte sul Meno, ha comunicato oggi il Ministero della sanità del Land. I fedeli sono residenti a Francoforte e in altri tre distretti dell'Assia, ha detto il ministro Kai Klose.

Russia

Record di morti in un giorno in Russia: 153, un numero mai così alto da inizio epidemia. Oggi si registra però anche il dato più basso di nuovi contagi in un giorno dal primo maggio, 8.699. Il totale dei contagi è salito a 344.481 con un tasso di cescita del 2,6% rispetto al 2,9% di sabato. A Mosca i nuovi casi sono stati 2.516, con un totale per la capitale di 163.913. I decessi a livello nazionale sono complessivamente 3.541, 113.300 persone sono considerate guarite. Molti osservatori ritengono che i dati delle vittime in Russia sia sottostimato, ma Mosca respinge queste accuse.

Turchia

Oggi in Turchia gli anziani con più di 65 anni possono godere di 6 "ore d'aria" tra le 14 e le 20, dopo aver osservato un divieto di uscire imposto nell'ambito delle misure per contenere la diffusione del Coronavirus nel Paese.

L'indagine sull'origine del virus

La Cina chiede che le indagini per l'identificazione dell'origine del coronavirus siano condotte in maniera "professionale, equa e costruttiva". Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, che ha sottolineato il "contributo vitale" dell'Organizzazione Mondiale della sanità nella lotta contro il Covid-19. Chi ha seguito gli avvertimenti dell'Oms, ha detto Wang, ha riportato il virus sotto controllo, chi li ignorati ha pagato la scelta "a caro prezzo". 

La Cina è "aperta" agli sforzi e alla cooperazione internazionale, assicura Wang, che poi ha criticato duramente gli sforzi dei politici Usa finalizzati a "creare voci" sull'origine del coronavirus e a "stigmatizzare la Cina".

Il laboratorio di Wuhan

Dal canto suo il laboratorio di Wuhan, al centro dei sospetti statunitensi, respinge come "pura invenzione" le accuse mosse nei suoi confronti, sostiene che sta lavorando su tre ceppi di coronavirus provenienti dai pipistrelli, ma nessuno di questi sarebbe il virus noto come Sars-CoV-2. "Il nostro istituto ha ricevuto il primo campione clinico della polmonite sconosciuta il 30 dicembre scorso - ha dichiarato la direttrice del Wuhan Institute of Virology, Wang Yanyi - Dopo che abbiamo controllato il patogeno all'interno del campione, abbiamo scoperto che conteneva un nuovo coronavirus, che è ora chiamato Sars-Cov-2. Non eravamo a conoscenza, ne' abbiamo mai incontrato o ricercato o tenuto il virus. Infatti come chiunque altro, non sapevamo nemmeno che esistesse. Come avrebbe potuto essere uscito dal nostro laboratorio, quando non lo abbiamo mai avuto?", ha proseguito l'immunologa. 
In anni di ricerche con Shi Zhengli, la virologa che ha studiato i coronavirus dai pipistrelli, indicati spesso come i portatori del nuovo coronavirus, ha proseguito la direttrice del laboratorio di Wuhan, "Abbiamo isolato e ottenuto alcuni coronavirus dai pipistrelli. Ora abbiamo tre ceppi vivi. Uno di loro ha la più alta somiglianza, 96%, con il virus della Sars, ma la più alta somiglianza con il Sars-Cov-2 raggiunge solamente il 79,8%". 

Belgio

 In Belgio il tasso di nuovi positivi al Covid-19 sulla media dell'ultima settimana e' tornato a salire, dopo che ieri sono stati registrati 282 nuovi casi che portano il totale per il paese a 57.092. Nelle ultime 24 ore sono stati comunicati 42 decessi, per un totale di 9.280 morti confermati o sospetti Covid-19 dall'inizio dell'epidemia. La situazione negli ospedali continua tuttavia a migliorare. Ieri sono state ricoverate 48 persone, mentre 117 pazienti sono stati dimessi. Attualmente 1.324 persone sono ancora ricoverate (-64 nelle ultime 24 ore), di cui 256 in terapia intensiva (-3). 

India

L'India ha registrato 6.767 casi di coronavirus nelle ultime 24 ore dopo i 6.654 delle 24 ore precedenti: si tratta del più forte aumento giornaliero mai segnato dall'inizio della Pandemia nel Paese. Lo ha reso noto oggi il ministero della Sanità, secondo quanto riporta la Cnn. I nuovi contagi portano il totale a quota 131.868: finora nel Paese 3.867 persone sono morte a causa della malattia.

La mappa live del contagio