Disinfestazione in metropolitana a Parigi (Ansa)
Disinfestazione in metropolitana a Parigi (Ansa)

Roma, 4 settembre 2020 - Corre la pandemia quasi in ogni parte del mondo. La Francia continua a registrare alti numeri di positivi al Coronavirus, così come l'Ucraina, che decide di estendere le misure di lockdown fino alla fine di ottobre. Ma anche dall'altra parte del globo, mentre in America latina la diffusione del Covid continua a estendersi nonostante le quarantene, in Australia il governo ha deciso di prorogare di altri tre mesi il divieto di viaggi internazionali. Intanto, a Cuba, secondo quanto riferisce l'agenzia stampa Prensa Latina, i responsabili dell'Istituto Finlay dei vaccini hanno presentato all'Organizzazione mondiale della sanità i progressi che evidenzia il vaccino cubano in sperimentazione per il Covid-19, 'Soberana 01'. Ma l'Oms avverte: le vaccinazioni di massa con l'anti-Covid "non ci saranno realisticamente prima della metà del 2021".

Coronavirus Italia, il bollettino del 4 settembre

Covid Italia, Iss: indice Rt a 1.18, trasmissione diffusa. Aumentano i sintomatici

Francia, richiudono alcune scuole

Quasi 9.000 casi di positività nelle ultime 24 ore, è il record negativo in Francia, 8.975 secondo quanto rende noto la Direzione generale della Sanità. Aumentano i ricoverati (+28, a 4.671) e i pazienti in rianimazione (+9 a 473).

''In Francia ci sono 12 scuole che sono state chiuse, su un totale di 60mila'' a causa del Coronavirus. A questo ''numero esiguo'' si aggiungono 10 scuole a La Reunion, aggiornando a 22'' il totale degli istituti scolastici francesi che hanno dovuto chiudere le loro porte agli studenti a causa della pandemia. Lo ha dichiarato il ministro dell'Istruzione francese Jean-Michel Blanquer all'emittente radiofonica Europe 1. Martedì oltre 12 milioni di studenti sono tornati a scuola in Francia, nonostante alcuni genitori e sindacati dei docenti abbiano espresso preoccupazione per la continua circolazione del Coronavirus. Ieri sono stati più di settemila i positivi confermati dal ministero della Sanità francese.

Spagna, da lunedì a Madrid nuove restrizioni

Salgono ancora i positivi in Spagna, ieri erano 3.607, mentre oggi sono satti registrati in 24 ore 4.503 nuovi casi. La Vanguardia scrive che la quota maggiore, cioè 1.462 infetti, sono stati registrati nella sola Madrid. Nell'ultima settimana i decessi sono saliti a 256 morti.

Nuove misure saranno adottate nella regione di Madrid per limitare la diffusione del Covid-19, dopo la recente ondata di casi, con quasi 3mila contagi annunciati ieri. Le nuove restrizioni, ha affermato Isabel Díaz Ayuso, presidente della Comunità di Madrid, entreranno in vigore lunedì per almeno 15 giorni. Tra le misure c'è quella di non consentire assembramenti superiori alle 10 persone, sia nei luoghi pubblici, che nelle abitazioni private. Sarà ridotta la capacità dei bar al 50% e tutti i clienti dovranno stare seduti a una distanza minima di un metro e mezzo l'uno dall'altro. Sarà ridotto, inoltre, il numero delle persone che possono partecipare a funzioni religiose, matrimoni o comunioni mentre la capacità di centri scommesse, centri sportivi, zoo e parchi a tema sarà ridotta dal 75% al 60%. Le autorità sanitarie di Madrid hanno annunciato, che si prepareranno alcuni hotel da convertire in centri medici per il trattamento dei pazienti affetti da Coronavirus, nel caso in cui fossero necessari per alleviare la pressione sugli ospedali della capitale.

Germania, altri 782 positivi

L'Istituto tedesco Robert Koch ha registrato 782 nuovi casi di Covid19 in Germania nelle ultime 24 ore, per un totale di 246.948 contagi dall'inizio dell'emergenza. L'Istituto ha quindi rivisto al ribasso il bilancio delle vittime, precisando che sono complessivamente 9.319, due in meno di quanto comunicato in precedenza. I guariti in Germania sono circa 222mila.

Svizzera: oltre 400 casi in 24 ore

Sale il numero di nuovi casi in Svizzera, che ha oggi superato la soglia dei 400 contagi in 24 ore, portando il totale a 43.424. I decessi sono a 1.732 dall'inizio dell'epidemia, due in più rispetto a ieri. Dal 6 luglio scorso, in Svizzera vige l'obbligo della mascherina su tutti i mezzi pubblici ed i viaggiatori in provenienza da determinate regioni devono porsi in quarantena. Di fronte alla tendenza al rialzo dei nuovi contagi, sempre più Cantoni hanno inoltre deciso di estendere l'obbligo della mascherina anche in luoghi al chiuso come i centri commerciali e i negozi. Le grandi manifestazioni con più di 1.000 persone restano vietate alla fine di settembre e potranno riprendere in ottobre solo a severe condizioni. 

In Russia 5mila contagi in un solo giorno

Sono 5.115 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Russia nelle ultime 24 ore e 121 le persone che hanno perso la vita per complicanze legate all'infezione. Lo hanno reso noto le autorità sanitarie locali, aggiornando a 1.015.105 il totale dei contagiati e a 17.649 quello delle vittime. Come riporta l'agenzia di stampa Sputnik, tra i nuovi contagiati si contano anche 1.235 asintomatici. Il numero maggiore di casi si registra a Mosca, dove 265.066 hanno contratto il Covid-19, 692 nelle ultime 24 ore. Sono invece 832.747 le persone che hanno sconfitto la malattia, riferiscono fonti sanitarie.

Ucraina, nuovo record

L'Ucraina ha registrato un record di 2.723 nuovi casi di Covid nelle ultime 24 ore. Il precedente record era di 2.495 contagi giornalieri. L'Ucraina ha imposto il divieto alla maggior parte degli stranieri di entrare nel Paese fino al 28 settembre e ha esteso le misure di lockdown fino alla fine di ottobre per contenere un recente picco.

Austria, nuovo sistema di allerta

L'Austria ha lanciato oggi un sistema di allerta a quattro livelli che valuta il rischio di Covid-19 in ogni regione, consentendo alle autorità di adottare misure ad hoc durante il prossimo inverno se dovesse verificarsi un aumento dei contagi. La mappa, che sarà aggiornata settimanalmente, attualmente classifica la maggior parte dell'Austria come una zona verde a basso rischio. Vienna, Graz e Linz, così come il distretto occidentale di Kufstein sono stati classificati con il giallo, a medio-rischio. Il governo ha annunciato che le mascherine diventeranno obbligatorie nei bar, ristoranti e negozi di queste quattro regioni, e sono previste restrizioni anche per gli eventi pubblici. 

Argentina, la pandemia corre

La pandemia da Coronavirus continua a estendersi in Argentina, dove nelle ultime 24 ore è stato registrato un nuovo record di contagi, nonostante che la popolazione viva da 167 giorni in quarantena. Nell'ultimo suo rapporto quotidiano il ministero della Sanità ha indicato che i tamponi realizzati nell'ultima giornata hanno identificato 12.026 contagiati, portando il totale generale da marzo a 451.198. Per quanto riguarda invece i decessi, sono stati 245, che hanno portato a 9.361 il bilancio complessivo di questo settore. Per quanto riguarda i nuovi casi, la maggior parte riguarda la provincia di Buenos Aires (6.990), seguita dalla capitale (1.411), da Santa fe (764), Mendoza (544) e Crdoba (449). 

India: 80mila casi per il secondo giorno

Il ministero della Sanità dell'India ha annunciato oggi un aumento giornaliero di 83.341 infezioni da nuovo Coronavirus, portando il suo bilancio totale a 3,94 milioni e altri 1.096 morti per complessivi 68.472 dall'inizio della pandemia. Lo riporta il britannico Guardian, sottolineando che si tratta del secondo giorno consecutivo che il Paese registra oltre 80.000 nuovi contagi. L'India, il Paese più colpito dell'Asia, si avvicina così al Brasile, seconda nazione più colpita dal Covid-19 al mondo.