Nel mondo superati i 10,3 milioni di contagi (Ansa)
Nel mondo superati i 10,3 milioni di contagi (Ansa)

Roma, 30 aprile 2020 - Continuano a crescere i casi di Coronavirus nel mondo. Secondo l'ultimo bilancio stilato dalla Johns Hopkiuns University il numero di contagi confermati di coronavirus durante la pandemia ha superato 10,3 milioni di casi, aumentando di 100mila nelle ultime otto ore.  Ci sono al momento 10.302.052 casi noti e 505.505 decessi. Stai Uniti, Brasile e Russia i Paesi più colpiti. Insomma l'attenzione resta massima anche dopo la dichiarazione dell'Oms di ieri secondo la quale "il peggio deve ancora avvenire". E oggi dalla Germania arriva l'allarme per un nuovo focolaio. Intanto la Ue ha deciso di riaprire le frontiere a 15 Paesi fra cui Cina sotto condizione, Usa esclusi.

Germania

Un nuovo, per ora contenuto, focolaio di coronavirus è esploso in Germania in un'impresa di catering bavarese: almeno 44 persone sono risultate positive al test, secondo quanto hanno reso noto gli amministratori del distretto Stanberg. Fra i contagiati ci sono anche 10 richiedenti asilo del centro di accoglienza di Hechendorf, da dove sarebbe partito l'allarme sull'epidemia. L'impresa di catering, che è stata chiusa sabato scorso per 14 giorni, rifornisce anche la mensa della clinica universitaria Grosshadern di Monaco, che ospita circa 2000 pazienti, secondo quanto riporta il Merkur. Sul fronte dei dati le autorità di Berlino portano a 194.259 il numero totale dei contagiati nel paese, un bilancio determinato anche dai nuovi 498 nuovi casi positivi registrati nelle ultime 24 ore. I decessi sono saliti a 8.973, 12 in più rispetto a ieri, mentre i guariti sono 179.100.

Gran Bretagna

Investimenti statali per 5 miliardi di sterline, da destinare alle infrastrutture e ai servizi pubblici al grido di "costruire, costruire, costruire". È questa la ricetta 'keynesianà illustrata oggi dal premier conservatore Boris Johnson in un discorso a Dudley. "Non possiamo rimanere prigionieri di questa crisi", ha ammonito, "e non reagiremo con appelli all'austerità", ha ammonito Johnson.

Intanto a Leicester è segnalata un'alta incidenza di casi positivi tra i bambini. Le autorità sanitarie britanniche hanno registrato altri 155 decessi da coronavirus, portando il bilancio complessivo delle vittime a 43.730. Dall'inizio della pandemia hanno contratto il virus nel Regno Unito almeno 312.654 persone, con un aumento di 689 casi nelle ultime 24 ore. 

Svezia

Il governo svedese ha annunciato la nomina di una commissione d'inchiesta sulla gestione dell'epidemia di coronavirus. Affidata a Mats Melin, un noto ex giudice, la commissione dovrà presentare un primo rapporto a novembre, focalizzato sull'alta mortalità nelle case di riposo. "Impareremo importanti lezioni dalla commissione", ha detto il premier Stefan Lofven. La Svezia ha scelto una strategia molto blanda, diversa dal resto dell'Europa, e ha un numero di morti di molto superiore ai suoi vicini scandinavi.  

Stati Uniti

L'epidemiologo Anthony Fauci avverte: "Potremmo avere 100 mila nuovi casi al giorno negli Stati Uniti se non riusciremo a controllare l'epidemia. Sono molto preoccupato". Negli ultimi giorni negli Usa sono stati registrati circa 40 mila nuovi contagi da coronavirus ogni 24 ore. Il totale dei casi è di 2 milioni e 683 mila, i morti sono 129.545.

Intanto a Los Angeles le spiagge saranno chiuse durante il fine settimana del Giorno dell'Indipendenza, nel tentativo di scongiurare assembramenti. Le spiagge saranno chiuse dalla mezzanotte del 3 luglio alle 5 del 6 luglio.  I governatori Usa fanno dietrofront sulle riaperture di bar e ristoranti dopo l'impennata di contagi  che ha colpito soprattutto il Sud. Dopo il Texas (dove peraltro i bar fanno ricorso contro il provvedimento di chiusura) e la California, anche l'Arizona torna a chiudere bar, birrerie, enoteche, palestre e cinema per 30 giorni. Il Nevada ha congelato alla 'fase due' il processo di ripresa dell'attivitaà dopo il lockdown. La Georgia estende l'emergenza fino all'11 agosto. Intanto almeno 107 casi registrati nella città di East Lansing, in Michigan, sono legati allo stesso locale.

E New York continua a chiudersi a riccio: i viaggiatori in arrivo nella Grande mela da altri otto stati (in tutto sono 16) compresa la California, dovranno essere messi in quarantena per due settimane.

Germania

Le autorità di Berlino portano a 194.259 il numero totale dei contagiati nel paese, un bilancio determinato anche dai nuovi 498 nuovi casi positivi registrati nelle ultime 24 ore. I decessi sono saliti a 8.973, 12 in più rispetto a ieri, mentre i guariti sono 179.100.

Est Europa

Ampie aree dei Balcani, relativamente risparmiate dalla prima ondata del virus in primavera, ora sono al top in Europa per aumento di nuovi casi. Cifre preoccupanti in diverse nazioni della regione, dall'Ucraina alla Bielorussia, passando per Moldova e Romania. Ma anche un numero ufficiale di decessi che è ancora di gran lunga inferiore a quello registrato nei Paesi dell'Europa occidentale più colpiti, in testa l'Italia. Ecco la mappa: Bielorussia (quasi 6500 casi per milione di abitanti), Moldova (4028), con più contagi totali in relazione alla popolazione della stessa Italia (3973), Macedonia del Nord (2933).

America Latina

È sempre netta la crescita della curva della pandemia da coronavirus in America Latina, ma con segnali però negli ultimi due giorni di minore forza sia per i contagi, ora 2.530.106 (+45.474), sia per i morti, che sono 113.689 (+1.755). In Argentina 48 morti nelle ultime 24 ore, il dato più alto. 

Australia

In Australia lo Stato di Victoria ha deciso di reintrodurre il lockdown in 10 quartieri di Melbourne. Le misure resteranno in vigore 4 settimane.

Cina

La Cina ha registrato 19 nuovi casi nelle ultime 24 ore, 12 più di ieri: lo ha annunciato il ministero locale della Sanità, precisando che non ci sono state vittime correlate al Covid-19.