New York, 17 maggio 2020 - Nuovo drammatico record negli Stati Uniti dove nelle ultime 24 ore sono stati registrati 25.060 casi di Coronavirus e altre 1.224 vittime. Secondo i dati della Johns Hopkins University sono almeno 1.467.884 le persone contagiate dal Covid-19 negli Usa e almeno 88.754 quelle morte a causa del virus. L'ex presidente Barack Obama attacca l'amministrazione Trump sulla gestione dell'emergenza sanitaria. "Non fanno neanche finta di sapere quello che fanno", ha scritto nel suo intervento a una cerimonia di laurea di studenti afroamericani. Nel mondo ci sono 4.635.830 casi di coronavirus, e si contano almeno 311.827 morti, secondo l'ultimo conteggio della Johns Hopkins University.

image

Qatar

Pene severissime, più severe al mondo, entrate in vigore oggi in Qatar per chi non indossa la mascherina in pubblico: multa da da 200 mila rial, cioè quasi 60 mila euro, e fino tre anni di prigione. Il governo ha ha stabilito l'obbligatorietà della mascherina a partire da oggi e "fino a nuovo ordine". Nel'emirato si contano circa 30 mila casi di contagio, mentre i morti sono 15. Le  autorità puntano il dito contro le riunioni familiari durante il Ramadan che avrebbero favorito il diffondersi del virus.

Russia, 10mila nuovi casi

Numeri-choc anche in Russia, che ha annunciato 9.709 casi di infezione nelle ultime 24 ore, registrando per la terza volta in una settimana un livello di contagio attorno alle 10 mila unità. La Russia diventa così il secondo Paese al mondo, dopo gli Usa, per numero totale di malati che sono 281.752. Lievemente inferiore a quello del giorno precedente il numero di decessi, 119, record dall'inizio della pandemia. I morti in totale sono 2.631.

India, record di nuovi casi 

Un drammatico record si è registrato anche in India e riguarda i nuovi casi: nelle ultime 24 ore 4.987 persone sono state trovate positive. Lo riporta la Cnn. Secondo il ministero della Salute, in totale ci sono 90.927 persone contagiate comprese 2.872 vittime. In soli due giorni l'India ha visto un aumento dei casi da 80.000 a 90.000. 

Il Brasile supera Spagna e Italia

Anche il Brasile ha superato per numeri di casi la Spagna e l'Italia ed è il quarto Paese più contagiato al mondo. Secondo i dati del Ministero della Salute, sono stati 14.919 I nuovi casi ufficiali nelle ultime 24 ore, il che porta il totale a 233.142, immediatamente dietro Usa, Russia e Gran Bretagna. Il Brasile tra l'altro ha fatto molti meno test che altri Paesi. Il dato è destinato a mettere ulteriore pressione sul presidente Jair Bolsonaro, che venerdì ha perso il suo secondo ministro della Salute nel giro di un mese ed è contestato nelle sue politiche di contenimento del virus. 

Diamond Princess lascia il Giappone

Dopo 4 mesi la nave da crociera Diamond Princess ha lasciato la baia di Yokohama, a sud di Tokyo, dove a inizio febbraio era stata messa in quarantena con 3.700 passeggeri a bordo, registrando più di 700 contagi da coronavirus e 13 morti. Alla guida dell'imbarcazione - con passeggeri da 565 nazioni diverse - era il comandante italiano Gennaro Arma, assieme a 15 membri italiani dell'equipaggio, tutti risultati negativi al secondo test del coronavirus.

Germania, 583 nuovi casi

In Europa, il numero di casi confermati in Germania è aumentato di 583 unità nelle ultime 24 ore, raggiungendo quota 174.355. Lo ha reso noto il Robert Koch Institute (Rki) per le malattie infettive. Il bilancio dei decessi è aumentato di 33 salendo a 7.914. La Germania ha iniziato ad allentare le restrizioni e da venerdì hanno potuto riaprire dei ristoranti per la prima volta in due mesi. Staff e clienti devono rispettare il distanziamento sociale; i componenti di due famiglie separate possono condividere un tavolo, ma devono tenersi a una distanza di 1,5 metri l'uno dall'altro. Il personale è tenuto a indossare dispositivi di protezione fra cui le mascherine, mentre gli avventori sono invitati a farlo. Il Senato di Berlino ha anche fortemente consigliato ai ristoranti di registrare i dettagli dei clienti, in modo che possano essere rintracciati se viene identificata un'infezione.

Spagna

Buone notizie arrivano dalla Spagna, che ha registrato il numero giornaliero più basso di decessi da due mesi e meno di cento decessi: nelle ultime 24 ore sono morti infatti 'solo' 87 pazienti. La cifra rappresenta un nuovo calo giornaliero dei decessi rispetto a sabato, quando erano stati confermati 102 decessi; ed è il numero più basso dal 16 marzo, quando - a causa di un'alterazione contabile nel primo settimana di centralizzazione dei dati- ce n'erano stati 21.

Svizzera

Il governo Svizzero ha registrato 15 nuove infezioni nelle ultime 24 ore (30.587 in totale). Secondo il bollettino quotidiano Ufsp almeno 1603 persone sono morte, a cui si aggiunge un nuovo decesso. Ma secondo un conteggio dell'agenzia Keystone-Ats, basato sulle informazioni dei cantoni, i decessi legati al coronavirus sono 1.880. Infatti la Confederazione si appoggia invece sulle cifre fornite da laboratori e medici. 

Grecia

Si sono celebrate oggi le prime messe in Grecia. I cristiani greco-ortodossi hanno potuto partecipare per la prima volta da due mesi, al rito religioso, durante la quale è stata data la comunione ai fedeli. Atene, con il graduale deconfinamento iniziato il 4 maggio, ha autorizzato le chiese a riaprire a condizione di rispettare una serie di misure, in particolare il distanziamento sociale. All'ingresso delle chiese, i fedeli sono stati invitati a usare disinfettante per le mani. Indossare una mascherina è raccomandato ma non obbligatorio. I grandi store apriranno già lunedì, mentre il primo giugno toccherà i ristoranti anticiperanno di una settimana la riapertura, programmata ora per il 25 maggio. 

Francia 

La prima messa a un 'Drive-in' nel nord della Francia: a Chalons-en-Champagne, nella Marna, ben 500 fedeli si sono ritrovati nel parcheggio della fiera locale a bordo di 200 auto per assistere al rito celebrato dal vescovo. 

Messa in un drive in in Francia (Ansa)

Belgio

E' un caso politico in Belgio la contestazione contro la premier Sophie Wilmes in un ospedale di Bruxelles. Sabato medici e infermieri del Saint Pierre hanno infatti voltato le spalle al passaggio dell'auto della 45enne liberale francofona, prima donna a guidare il governo del Paese. Un gesto clamoroso per sottolineare il dissenso sulla gestione dell'emergenza coronavirus che nel Paese ha il più alto tasso di mortalità del mondo con oltre 55mila contagiati e 9 mila morti su una popolazione di 11 milioni di abitanti. I sanitari contestano due provvedimenti che consentono il reclutamento di personale non qualificato. 

Thailanda

In Thailandia oggi riaprono centri commerciali, piscine, palestre, musei, sale di conferenze cliniche di bellezza. Ma restano in vigore regole di igiene e distanziamento sociale per contrastare il contagio del coronavirus. Ad esempio i grandi shopping center, come il Siam Paragon di Bangkok, richiedono ai clienti una prenotazione, attraverso il sito del governo Thai Chana (la Thailandia vince). Cinema, sale da bowling, piste di pattinaggio sul ghiaccio, sale giochi e parchi acquatici rimangono ancora chiusi. Si alza anche il coprifuoco notturno, imposto fin da aprile, che ora inizierà un'ora più tardi, alle 23, per durare fino alle 4 del mattino. Il bando ai voli internazionali è stato esteso al 30 giugno. I casi nel Paese sono 3.028, con 56 decessi.

La mappa del Coronavirus nel mondo