La spianata davanti a Les Invalides a Parigi (Ansa)
La spianata davanti a Les Invalides a Parigi (Ansa)

Roma, 30 maggio 2020 - La cancelliera redesca Angela Merkel non andrà di persona al G7 in programma a fine giugno alla Casa Bianca. E' uno degli effetti della pandemia di Coronavirus che ha colpito il mondo e che continua purtroppo ad esibire ogni giorno numeri in crescita. Secondo l'ultimo bilancio della Johns Hopkins University indatti sono quasi sei milioni i casi nel mondo - 5.930.096 - e 365.015 le vittime. In particolare preoccupa la situazione dell'America Latina dove nelle ultime 24 ore l'incremento dei contagi (923.878, +45.000) e dei morti (48.508, +1.900) è stato molto intenso.

Gli Stati Uniti e l'Oms

Le Germania intanto ritiene che la rottura di Trump con l'Oms sia, ha detto ministro della Salute tedesco, Jens Spahn "una grave battuta d'arresto per la sanità mondiale". Sulla stessa linea l'Italia con kil minisgro della Saljute Roberto Speranza: "Rottura Usa è grave. L'Europa lavori subito unitariamente per ricucire lo strappo". Anche l'Unione Europea interviene: "Ci appelliamo agli Stati Uniti perché riconsiderino la loro decisione" E' quanto affermano in una dichiarazione congiunta la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e l'Alto rappresentante Ue.

Francia

In Francia oggi riaprono al pubblico parchi e giardini, da martedì tornano in attività bar e ristoranti, nonostante i viaggi siano ancora limitati e il panorama economico sia ancora cupo. I parchi e i giardini sono stati oggetto, sin dall'11 maggio, di tensione tra il governo e il sindaco di Parigi, Anne Hidalgo, che ha chiesto la loro apertura per soddisfare le esigenze di ventilazione dei suoi cittadini, sullo sfondo della campagna elettorale per il secondo turno delle elezioni comunali alla fine di giugno.

Belgio

Il principe Joachim del Belgio, nipote del re Filippo, è risultato positivo al coronavirus dopo aver partecipato a un evento in Spagna. Lo ha confermato il Palazzo reale, che però smentisce le ricostruzioni della stampa spagnola secondo cui il terzogenito della principessa Astrid, sorella del re Filippo, si sarebbe recato a Cordoba per partecipare a una festa privata insieme a un gruppo di amici e familiari.

Boris Johnson

A differenza deIla Merkel, il premier britannico, Boris Johnson, ha accettato l'invito del presidente Trump, a tenere di persona a Washington la prossima riunione del G7.

Brasile

Pessime notizie continuano ad arrivare dal Brasile dove il numero dei decessi è salito a 27.878 superando così la Spagna dove i decessi sono 27.121. I contagi in Brasile sono arrivati a 438.238. Contagiati 117 sacerdoti, 34 quelli deceduti.

Stati Uniti

Negli Usa sono stati registrati altri 1.225 decessi per nelle ultime 24 ore aggravando il bilancio complessivo a 102.798 morti. Il numero dei contagi è arrivato a 1,75 milioni su 5,9 milioni a
livello mondiale.

Germania

La Germania ha registrato 738 nuovi casi nelle ultime 24 ore, portando il totale nazionale a 181.196, stando ai dati dell'istituto Robert Koch per le malattie infettive. Il numero di morti riportate è salito di 39 a 8.489 persone. Della pandemia ha parlato anche la cancelliera Angela Merkel nel suo videomessaggio settimanale dicendo che la Germania finora "ha passato" il test coronavirus, ma molto lavoro resta ancora da fare, dal momento che la pandemia è tutt'altro che finita.

India

L'India ha registrato 8.000 nuovi casi di coronavirus e 265 morti in un giorno. Lo riporta la Bbc. Si tratta dell'aumento di contagi più alto in 24 ore per il continente dall'inizio della pandemia. Più di un terzo dei nuovi contagiati si trova nello Stato di Maharashtra, uno dei più ricchi. Finora l'India ha registrato 173.763 casi di Covid-19 e 4.980 vittime. Nonostante questi numeri l'India ha annunciato un significativo allentamento delle misure di contenimento messe in atto per fermare l'epidemia. Dall'8 giugno, ad eccezione delle regioni in cui il numero di infezioni è ancora elevato, l'accesso a edifici religiosi, hotel, ristoranti e centri commerciali sarà di nuovo consentito, dopo consultazioni con le autorità statali.