Pakistan, sessione di pittura a Islamabad (Ansa)
Pakistan, sessione di pittura a Islamabad (Ansa)

Roma, 19 maggio 2020 - Ormai la pandemia di Coronavirus nel mondo sta per sfondare la quota di 5 milioni di contagi accertati. In particolare gli ultimi dati della Johns Hopkins University parlano di 4.805.005 contagi a livello globale e 321.593 decessi. Gli Stati Uniti restano il Paese più colpito con oltre 1,5 milioni di casi e più di 90.000 morti. Colpite duramente le minoranze come gli afroamericani, e i nativi navajo hanno il tasso di contagio pro capite più alto del Paese. Intanto in Cina nuovo lockdown a Shulan 'modello Wuhan'. Mentre le Seychelles per evitare la diffusione del coronavirus hanno deciso di vietare le navi da crociera sul loro territorio per tutto il 2021. Continua ad allarmare l'Africa dove i contagi sono arrivati a 88.172 (2.834 i morti). E il Brasile, ormai terzo Paese al mondo per casi confermati, con 255.368 positivi, e 16.853 decessi, teme che i numeri dell'infezione siano molto più alti. In rapida ascesa anche i casi in India, dove si è superta la soglia dei 100.000 casi, e 3.164 morti. 

Trump: "Prendo idrossiclorochina da 10 giorni"

Trump minaccia lo stop definitivo ai fondi Oms

​Usa, più di 90mila morti 

image

Gli Stati Uniti hanno registrato 21.551 casi e 785 decessi nella giornata di ieri. Il bilancio complessivo ha superato quota 90.000 (è adesso a  90.432), mentre i contagi accertati sono 1.510.988. Finora le persone guarite sono 283.178. Nello Stato di New York si sono registrati ieri 105 morti, mentre domenica erano stati 106. Il governatore Andrew Cuomo ha confermato il calo quasi costante dei decessi da martedì scorso. Il totale dei morti nello stato di New York è di 28.339. La frontiera tra Canada e Stati Uniti resterà chiusa ai viaggi "non essenziali" per altri 30 giorni, fino al 21 giugno. Lo ha annunciato il premier canadese, Justin Trudeau. La frontiera tra i due Paesi è la più lunga al mondo con i suoi quasi 9 mila km.

Trump: riaprire viaggi con Ue

Donald Trump questa sera ha dichiarato: "Mi piacerebbe" riaprire i collegamenti con l'Unione europea, ma solo se in sicurezza. Il presidente americano ha parlato durante il consueto breafing alla Casa Bianca. Trump ha voluto sottolineare i progressi contro la pandemia nel Paese: "con i numeri che scendono in tutti gli Usa". Ma al contrario del caso della Ue, Trump sta valuntando invece la messa al bando dei viaggi da e per il Brasile, attualmente in piena emergenza Covid-19, e ha confermato fino al 21 giugno la chiusura delle frontiere con il Canada, annunciato poche ore prima dal premier canadese Trudeau. Infine ha difeso uso di idrossiclorochina, nel mirino per uno studio su decine di veterani americani. Il presidente ha ricordato che è un farmaco in circolazione da 70 anni e che molti medici in prima linea contro il coronavirus la usano. Ma secondo alcuni esperti i pazienti a cui è stato somministrato non hanno manifestato alcun miglioramento tale da evitare il respiratore. 

image

Maryland, muore 15enne

Daryana Dison, 15 anni, studentessa del Maryland, quando ha cominciato a perdere il senso del gusto, ha capito cosa stava succedendo. Due domeniche fa è stata ricoverata subito nel reparto di terapia intensiva del Johns Hopkins Hospital. Ma sabato è morta. E' una delle vittime più giovani negli Stati Uniti. Impressinante la rapidità con cui il virus l'ha uccisa. Lo zio: "Non pensavo che questo virus fosse così pericoloso fino a quando non ho visto cosaè successo a Daryana. Mia nipote era sana, non aveva nessuna patologia. Il suo caso deve servire da monito per tutti: il virus può colpire chiunque, non sottovalutatelo".

In tre Stati aumentano in casi dopo riaperture

In Texas, North Carolina, Arizona dopo la riapertura sono risaliti i casi di Covid 19. Il più colito è il Texas, che sabato scorso ha registrato 1801 nuovi positivi, il massimo bilancio quotidiano dall'inizio dell'emergenza. Stesso destino per il North Carolina, con 853 registrati sabato. In Arizona sono stati 462 i casi, avvicinandosi al suo precedente numero record. Texas ed Arizona sono guidati da governatori repubblicani, che hanno spinto molto avanti la Fase 2, aprendo negozi, ristoranti e barbieri. Invece la North Carolina, che ha un governatore democratico, ha limitato le aperture, permettendo solo quelle dei negozi. 

Navajo, il tasso di contagio più alto

La Nazione Navajo ha il più alto tasso di contagi pro capite degli Stati Uniti, è anche superiore a quello di New York e New Jersey. Come registrato per gli afroamericani dei quartieri più poveri, il coronavirus negli Usa ha avuto un sproporzionato impatto sulle minoranze. La riserva navajo si trova tra Arizona, New Mexico e Utah, con una popolazione di oltre 173 mila persone. I casi registrati sono 4002, con una incidenza di 2304 casi ogni 100 mila persone, contro i 1806 nello Stato di New York, e i 1668 nello Stato del New Jersey. 

Francia

La Francia ha rivisto oggi al ribasso il numero dei decessi rivalutando alcune morti avvenute nelle residenze per anziani. In tolate ora i decessi sono 28.022. Di questi, 10.308 sono avvenuti nelle residenze per anziani. Ieri quest'ultimo dato era stato valutato in 10.650.
Inoltre nel Paese transalpino sono stati registrati 152 possibili casi di malattia di Kawasaki, la sindrome infantile che potrebbe essere collegata al coronavirus. "Stiamo studiando se questa malattia è legata al covid-19", ha spiegato il direttore generale della Salute, Jerome Salomon.  Che ha aggiunto: "In 98 casi è stato trovato un legame possibile con la malattia, per altri sono in corso indagini e per molti altri non c'è collegamento". Jerome ha reson noto che un picco è stato rilevato "a metà aprile". Jerome ha ivitato i genitori a contattare i pediatri per "il minimo dubbio in caso di febbre".

Russia sotto i 10mila nuovi contagi

I casi in Russia sono quasi 300mila: secondo il centro di risposta all'emergenza, nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 9.263 contagi, portando a 299.941 il numero complessivo.Numeri drammatici anche se è il quarto giorno che i contagi restanosotto quota 10mila giornalieri. Mikhail Mishustin è tornato a svolgere le funzioni di premier della Russia dopo che il 30 aprile aveva annunciato di essersi ammalato di Covid-19 e per motivi di salute aveva momentaneamente lasciato la guida del governo al suo vice, Andrei Belousov.

Gran Bretagna, 10mila morti nelle case di riposo

In Gran Bretagna sono oltre 10 mila i morti nelle case di riposo.  Complessivamente l'equivalente dell'Istat conferma la stima di oltre 40mila morti dovuti al virus.

Germania, mortalità al 4,6%

I nuovi casi in Germania si attestano al di sotto della media registrata la scorsa settimana, con 513 nuove infezioni, per un totale di 175.210 casi. Secondo i dati del Robert Koch Institute, i nuovi decessi sono stati 72, per un totale di 8.007, con un tasso di mortalità del 4,6 per cento. I nuovi guariti sono stati circa 1.100, per un totale di 155.700. La scorsa settimana, l'Rki aveva registrato una media di 734 nuovi casi di contagio.

Cina, nuovo lockdown a Shulan

Le autorità locali di Shulan, cittadina del nord-est della Cina dove vivono circa 700 mila persone, hanno aumentato le restrizioni imposte dopo l'aumento dei contagi da coronavirus, isolando la città sul modello di quanto avvenuto a Wuhan dopo lo scoppio dell'epidemia. Sei nuovi contagi nel Paese (unoa Wuhan). Sono più di un milione i test per il coronavirus effettuati nella megalopoli cinese di Wuhan.

Germania 24 mila operatori sanitari contagiati

In Germania sono 24mila gli operatori sanitari contagiati: 61 i morti.

Spagna, mascherine obbligatorie

image

La mascherina sarà obbligatoria in Spagna sui "trasporti pubblici, nei luoghi chiusi e nelle strade dove non c'è la possibilità di rispettare la distanza di sicurezza di due metri", ha dichiarato il governo spagnolo dopo la riunione con i governatori delle 17 regioni. Intanto c'è una notizia che rigiuarda l'Italia: la Spagna ha revocato il blocco dei voli diretti e dei collegamenti marittimi dall'Italia in vigore dall'11 marzo. I viaggiatori provenienti dall'Italia, tuttavia, dovranno osservare un periodo di quarantena di 14 giorni come gli altri visitatori stranieri in quanto in Spagna è ancora in vigore lo stato di emergenza. L'Andalusia ha stilato un decalogo per la ripresa: farsi la doccia prima di andare in spiaggia e non rimanervi più di quattro ore per evitare assembramenti: queste le raccomandazioni del governo regionale dell'Andalusia una volta che la graduale applicazione delle misure di deconfinamento renda di nuovo possibile la balneazione, probabilmente a partire dalla prossima settimana.

India

In India il bilancio dei casi ha superato la soglia dei 100.000: raggiunta quota 101.139, mentre i decessi sono 3.164. I dati sono stati confermati dal ministero della Sanità del Paese. A livello nazionale sono stati eseguiti ad oggi 2.404.267 test.

Brasile

Il Brasile con 255.368 infezioni, e 16.853 decessi confermati, è diventato il terzo Paese per numero di casi, ma con il forte sospetto che in realtà i numeri dell'infezione siano anche più gravi. Ieri il Brasile  aveva superato Spagna e Italia. Nel Paese il contagio procede a ritmi elevatissimi: oltre 13.000 casi nelle ultime 24 ore. La Sanità di San Paolo, la più grande città del Brasile, è già al collasso. E non abstasse secondo gli esperti, inoltre, i numeri reali della pandemia potrebbero essere molto superiori a causa della mancanza di test. 

Polinesia, virus scomparso

Il coronavirus non circola più in Polinesia. Nessun cittadino della Polinesia francese risulta infatti contagiato, secondo quanto comunicato oggi dalle autorità locali che, dall'inizio della pandemia, hanno confermato un totale di 60 infezioni e nessuna vittima.

La mappa live del contagio