Un turisti con la mascherina a Venezia (Ansa)
Un turisti con la mascherina a Venezia (Ansa)

Roma, 24 febbraio 2020 - La diffusione del Coronavirus nel Nord Italia spaventa i Paesi vicini, ma le frontiere per ora restano aperte. E nessuno ha chiesto di sospendere Schengen, ha fatto sapere l'Ue. La Francia ha messo in campo una serie di misure precauzionali per chi rientra da Veneto e Lombardia, tra cui l'isolamento di 14 giorni agli studenti di ogni grado. Ha rafforzato inoltre i confini alla frontiera. E nella giornata un pullman di Flixbus, arrivato all'autostazione di Lione da Milano, e' stato bloccato per oltre sette ore con i passeggeri isolati perché l'autista e un altro passeggero presentavano sintomi da coronavirus. I due sono stati ricoverati, gli altri rilasciati in attesa dei risultati dei test. 

image

L'Austria, che nella serata di ieri aveva bloccato due treni al Brennero, ha ordinato una quarantena domiciliare preventiva di 12 giorni per 11 persone che lavorano in un ospedale della regione meridionale della Stiria e che sono rientrate ieri sera da un viaggio nel Nord Italia. 

Diversi Paesi, tra cui Irlanda, Grecia, Serbia e Israele hanno sconsigliato ai loro cittadini di recarsi nel Belpaese. La Grecia ha vietato le gite scolastiche in Italia. Gli studenti di dieci scuole attualmente in Italia rientreranno in Grecia, dove finora non sono stati registrati casi di coronavirus Covid-19. L'Olanda ha consigliato ai suoi cittadini di stare "in allerta", ma che non per questo è necessario cancellare i viaggi. Le autorità sanitarie della Federazione croato-musulmana, una delle due entità che compongono la Bosnia-Erzegovina (l'altra è la Republika Srpska), hanno sconsigliato alle scuole di organizzare viaggi in Italia  E financo il Kuwait ha messo al bando tutti i voli da e per Italia, secondo quanto riportano Al Arabiya e Al Jazeera.

La Germania, invece, non chiuderà le frontiere per proteggersi dall'espandersi del coronavirus in Italia. Maria Adebahr, portavoce del ministero degli Esteri di Berlino, ha aggiornato i suoi consigli ai viaggiatori: "Se necessario, informatevi presso l'ambasciata o il consolato italiano competente per la vostra zona prima di iniziare il vostro viaggio".

Le autorità Usa non raccomandano agli americani di cancellare o posporre viaggi in Italia, ma semplicemente di prendere misure precauzionali come evitare il contatto con persone malate. L'ambasciata Usa in Italia raccomanda "ai singoli individui di seguire le indicazioni delle autorita' sanitarie italiane ed evitare le aree colpite". 

"La situazione è fuori controllo e di una gravità assoluta - dice la presidente di Fiavet, Ivana Jlenic -. Noi ci aspettiamo un intervento forte e mirato del Governo perché le imprese turistiche (che muovono il 13% del pil di questa nazione) non possono essere lasciate da sole. Se crolla il turismo, non ce n'è per nessuno".