Coronavirus: emergenza anche negli Usa (Ansa)
Coronavirus: emergenza anche negli Usa (Ansa)

Roma, 22 marzo 2020 - Continua a galoppare senza tregua il contagio del Coronavirus nel mondo. La pandemia sta già costringendo quasi un miliardo di persone confinate in casa mentre sono oltre 300mila i contagiati e quasi 13mila i morti. Gli Usa segnano un preoccupante balzo in avanti e diventano il terzo Paese per numero di contagiati dopo Cina e Italia. L'Afp stima oltre 150mila i contagiati in Europa.

Germania

Il numero dei casi di contagio in Germania è salito di 1.984 nelle ultime 24 ore, arrivando a superare i 18 mila (18.610). Lo riporta l'Istituto Robert Koch, aggiungendo che con otto nuovi morti il bilancio delle vittime arriva a 55. 

Per arginare il contagio, lo Stato federale e i Laender tedeschi vogliono imporre il divieto dei contatti tra persona. Secondo la Dpa, la misura sarebbe in discussione nella teleconferenza fra la cancelliera Angela Merkel e i ministri-presidenti delle regioni. Stando all'agenzia, saranno proibiti raggruppamenti di oltre 2 persone, ad eccezione delle famiglie. La Merkel intanto si è messa in quarantena perché ha incontrato, negli ultimi giorni, un medico che è poi risultato positivo al test.

Emirates 

In un simile contesto, giunge la decisione drastica di Emirates Airline. La compagnia sospenderà tutti i voli passeggeri dal 25 marzo a causa della pandemia. La decisione è stata annunciata dalla compagnia aerea in un tweet.

Madrid, oltre 1.000 morti

In Spagna, l'ultimo bilancio del ministero della Salute, incrociato con i dati delle comunità autonome, mostra che i contagi da nuovo coronavirus sono salitia 21.828, compresi 157 membri delle forze di polizia polizia e della guardia civil). Si tratta di un incremento di 1.848 casi. I morti sono 1.117 con un aumento di 394: +30%. Drammatica la situazione di Madrid. La Comunidad ha superato i mille morti. Le vittime sono 1.021, 217 in più di ieri, mentre i positivi sono 9.702, 781 in più rispetto ai casi confermati sabato.

In Francia primo medico morto: era in prima linea contro il Covid-19.

In Gran Bretagna impennata di contagi

E' di 233 vittime il nuovo bilancio dei decessi per il Coronavirus nel Regno Unito, dopo la morte di altre 53 persone contagiate. Lo hanno annunciato le autorità locali, spiegando che il numero dei casi di contagio in Gran Bretagna è salito a 5.018. Le autorità britanniche hanno inoltre effettuato i test sul contagio a 72.818 persone.

A 1,5 milioni di britannici, giudicati 'vulnerabili' al coronavirus, il governo chiederà di restare in casa in quarantena per almeno 12 settimane e di evitare contatti con altri. Sono definiti vulnerabili gli ultra 65enni, donne incinte e chi ha patologie pregresse. "Questo scudo sarà più efficace di ogni altra singola misura che stiamo programmando per salvare vite", ha sottolineato il premier Boris Johnson. 

Usa terzo Paese per contagiati

I casi positivi negli Usa hanno superato quota 32mila, con oltre 400 vittime. Gli Stati Uniti hanno superato la Spagna e diventano il terzo Paese per numero di contagiati, dopo Cina e Italia.  

Weinstein positivo

L'ex produttore hollywoodiano Harvey Weinstein è risultato positivo ed è stato messo in isolamento nella struttura carceraria di Wende Correctional Facility vicino Buffalo, dove ha iniziato a scontare la condanna a 23 anni per crimine sessuale e stupro di terzo grado. 

In Cina 46 nuovi casi (uno interno)

La Cina riporta 46 nuovi casi di coronavirus, incluso uno di contagio sul suolo nazionale dopo tre giorni consecutivi senza casi interni. Il contagio locale è stato registrato nella provincia meridionale del Guangdong ed è stato collegato a un caso importato dall'estero, secondo le autorità sanitarie cinesi. Nella provincia di Hubei e nella sua capitale Wuhan, punti dipartenza dell'epidemia, il ritorno alla normale vita quotidiana sta avvenendo solo gradualmente. Non ci sono stati nuovi casi ieri in questa regione. C'è un caso di positività anche nel calcio cinese, il primo di cui si venga a conoscenza nella massima serie del paese in cui il Covid-19 ha avuto origine. Si tratta del belga 32enne Marouane Fellaini, secondo quanto ha annunciato il club in cui gioca, lo Shandong Luneng.

Così nel mondo

Il Marocco sospende le pubblicazioni cartacee: a partire da oggi non si troveranno più quotidiani né riviste. E' l'ultima misura restrittiva presa dal governo per arginare l'epidemia, la prima di questo genere. "In considerazione del ruolo importante e vitale della stampa nazionale", il ministero della Cultura esorta però le aziende editoriali "a fornire contenuti con mezzi alternativi, per contribuire comunque agli sforzi di informazione e di sensibilizzazione dei cittadini".

Le Filippine hanno raggiunto 262 casi di contagio da nuovo coronavirus, dopo aver registrato 32 nuovi casi nelle ultime 24 ore. Primo morto in Colombia, Romania e a Cipro. In Turchia 21 morti e 947 positivi. In Iran 123 nuovi morti (totale 1.556). Anche in Australia è stretta sulle misure per contrastare la diffusione del coronavirus: da domani chiusi pub, ristoranti, club, cinema, casinò e luoghi di culto. Restano aperti i supermercati e attive le consegne a domicilio. Non è stata invece disposta la chiusura delle scuole a livello nazionale ma alcuni stati sono intenzionati a farlo. In Australia si è registrata negli ultimi giorni un’impennata dei casi positivi al coronavirus, che hanno raggiunto i 1,315 stando agli ultimi dati. Primi casi nella striscia di Gaza. Treni e aerei fermi in India.

La mappa live del contagio

Autocertificazione per uscire 

Ecco il link per il download della app AutoCert19 per chi possiede un dispostivo mobile Apple: https://onelink.to/autocert19.