Roma, 14 gennaio 2021 - La situazione della pandemia di Coronavirus nel mondo regala purtroppo ogni giorno notizie negative. Oggi per esempio si registra in Cina il primo morto dopo moltissimi mesi. E per quanto riguarda l'Europa è sempre più allarme rosso in Germania che pure aveva gestito meglio di tutti la prima ondata mentre la Francia stringe la cinghia del coprifuoco, anticipandolo alle 18.

Covid Italia: il bollettino del 14 gennaio

Vaccini: l'Italia prima in Europa. E parte con gli over 80

Germania

Grande preoccupazione a Berlino. In Germania infatti altre 1.244 persone sono morte nelle ultime 24 ore per il Covid-19. Si tratta del dato più alto registrato dall'inizio della pandemia, che porta a 43.881 il totale dei decessi.  Secondo il Robert Koch Institute, altre 25.164 persone sono risultate positive al coronavirus, per complessivi 1.978.590 contagi.

E a causa della pandemia le forze politiche della Turingia hanno deciso di rinviare le elezioni per il rinnovo del Landtag dal 25 aprile al 26 settembre, giorno in cui si apriranno anche le urne per il voto nazionale.

Francia

"Per contrastare la diffusione del coronavirus "abbiamo deciso di estendere il coprifuoco alle 18 all'insieme del territorio nazionale", ha annunciato il primo ministro francese, Jean Castex, nel corso di una conferenza stampa. Castex ha precisato che questa misura entrerà in vigore sabato prossimo e resterà per 15 giorni. Fino a oggi il coprifuoco alle 18 riguardava solo 25 dipartimenti (per gli altri era alle 20), ma a partire da sabato prossimo riguarderà tutto il territorio nazionale.

Sempre in Francia, via ai tamponi di massa per studenti e professori per bloccare la diffusione della variante inglese del coronavirus. Il ministro della Sanità Olivier Veran spiega: "Abbiamo istituito un protocollo che ha l'obiettivo di testare oltre un milione di studenti e insegnanti al mese, una cosa enorme".  Secondo il ministro, la variante inglese del Covid 19 si diffonde più rapidamente tra i bambini, per cui i tamponi potranno essere fatti a partire dall'età di 6 anni. La variante sembra essersi diffusa in Francia in particolare a Marsiglia e nell'area metropolitana di Parigi. In Francia, le scuole restano aperte e l'insegnamento in presenza e a distanza nei licei "resta in vigore".

Oggi in Francia si contano 23.852 nuovi positivi al Covid-19 e 232 morti

Svezia

La Svezia ha registrato 6.500 nuovi casi di positività al coronavirus nelle ultime 24 ore, con 351 decessi. Il computo totale dei decessi sale a 10.185, una media pro capite più elevata rispetto agli altri Paesi nordici.

Cina

image

La Cina torna fare parlare di sè. Confermata la prima vittima correlata al Covid-19 in 242 giorni in un momento in cui le nuove infezioni giornaliere hanno raggiunto i livelli più alti da luglio scorso (138 i nuovi casi).  Un paziente contagiato dal virus è infatti morto ieri nella provincia di Hebei, che è stata al centro della più recente epidemia.

La Cina ha negato l'ingresso a due componenti del team di esperti dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) dopo che entrambi sono risultati positivi al test sierologico. Lo scrive il Wall Street Journal, citando fonti secondo cui i due sono stati bloccati prima di salire sull'aereo che da Singapore ha portato la delegazione nella megalopoli di Wuhan. Il giornale conferma che il resto della delegazione è arrivata a Wuhan per indagare sull'origine del virus.

Brasile

Scene di disperazione negli ospedali di Manaus e di altre città dell'Amazzonia brasiliana, dove è ormai introvabile l'ossigeno medicinale per i pazienti di Covid. Il governo centrale ha ammesso la carenza di ossigeno e ha mobilitato l'aeronautica militare per trasportare bombole nello stato amazzonico. Nel frattempo, alcuni malati sono stati trasferiti negli ospedali di altri Stati, tra cui Goiás, Piau, MaranhÆo, Braslia, Paraba e Rio Grande do Norte. La media di contagi, ricoveri e morti di Covid-19 nello stato dell'Amazzonia è aumentato esponenzialmente nell'ultimo mese. Nella settimana appena trascorsa, i decessi sono aumentati di quasi il 200 per cento

Austria

La pandemia ha causato un forte aumento dei decessi in Austria. Secondo i dati di Statistik Austria, nel 2020 sono morte 90.123 persone, ovvero quasi l'11% in più della media degli ultimi 5 anni.

Russia

Sono 24.763 i nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime 24 ore in Russia e 570 i decessi provocati dal morbo nel corso dell'ultima giornata: lo riporta il centro operativo nazionale anticoronavirus. Le zone con più contagi nelle ultime 24 ore sono Mosca, con 5.893 casi, San Pietroburgo, con 3.041, e la regione di Mosca, con 1.263. Stando ai dati ufficiali, dall'inizio dell'epidemia in Russia si sono registrati 3.495.816 casi di Covid-19 e 63.940 persone
sono morte a causa della malattia.

Stati Uniti

image

Il bilancio complessivo dei casi di Coronavirus negli Stati Uniti dall'inizio della pandemia ha superato quota 23 milioni: è quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University. Secondo l'università americana i contagi nel Paese sono ad oggi 23.071.895, inclusi 384.653 decessi. Per quanto riguarda i dati giornalieri,  gli Stati Uniti hanno registrato nella giornata di ieri 224.258 nuovi casi e ulteriori 3.848 morti: è quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University.