Roma, 15 ottobre 2020 - Il fuoco del Coronavirus non si spegne in tutta Europa, con il contagio che in Francia (ma non solo) sembra inarrestabile. E l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha lanciato l'allarme per la "crescita esponenziale" della pandemia nel continente, affermando che la situazione desta "preoccupazione", sebbene il virus stia causando meno morti rispetto alla prima ondata. Il direttore dell'Oms per l'Europa, Hans Kluge, ha dichiarato che l'aumento dei casi registrati in diversi Paesi europei non significa, tuttavia, che sia arrivata una "fase oscura" nell'evoluzione della pandemia e che c'è tempo per agire. "Il virus non è cambiato, non è nè più ne meno pericoloso" rispetto a quando allo scorso marzo, ha aggiunto Kluge in una conferenza stampa virtuale. Da segnalare negli Usa che la vicepresidente democratica designata Kamala Harris ha sospeso la sua campagna elettorale dopo che un suo assistente è risultato positivo al coronavirus. Lei è negativa. Dal canto suo, la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, ha lasciato il Consiglio europeo e si è messa in auto-isolamento per la positività di un membro del suo staff.

Il boom, un altro picco e poi l’estinzione. Dalla Spagnola alla Sars: così muoiono i virus

Francia

La Francia registra un record con più di 30mila casi nelle ultime 24 ore, a fronte degli oltre 22.500 del giorno precedente. Le nuove infezioni sono 30.621, un tasso di positività che arriva al 12,6%. In calo il numero dei morti, 88 contro i 104 del giorno precedente. In rianimazione sono occupati 1.750 letti.

image

Gran Bretagna

Sono 18.980 i nuovo contagi registrati nelle ultime 24 ore in Gran Bretagna. Secondo i dati riportati da Sky News, i morti nel Regno Unito sono 138Londra passerà al livello di "allerta alta" a partire da sabato a mezzanotte, il secondo nella scala delle restrizioni imposte dal premier britannico Boris Johnson. La misura prevede il divieto di riunioni in casa con amici, secondo quanto riportano media locali. Londra ha registrato ieri 1.722 nuovi casi di Coronavirus, con un tasso di infezione di oltre 730 ogni 100.000 abitanti. Il ministero dei Trasporti britannico ha poi tolto l'Italia dalla lista dei Paesi sicuri sul fronte dei contagi. Significa che, chiunque arrivi nel Regno Unito dall'Italia, a partire da domenica, dovrà osservare un periodo di 14 giorni di auto-isolamento.

Germania

Più di 6.600 nuovi casi di Coronavirus confermati in 24 ore in Germania. Non erano mai stati così tanti. Il bollettino dell'Istituto Robert Koch parla di altri 6.638 contagi, oltre 1.500 in più rispetto al dato giornaliero diffuso ieri (5.132), e di altri 33 decessi. A fine marzo la Germania aveva vissuto il picco di infezioni con circa 6.300 casi confermati nell'arco di 24 ore, ora però vengono effettuati più test: da metà agosto più di un milione a settimana (circa 1,1 - 1,2). Ed è cresciuto in modo significativo, secondo l'Istituto, il tasso di positività rispetto al numero dei test effettuati. Si è infatti passati dallo 0,74% di fine agosto al 2,48% della settimana tra il 5 e l'11 ottobre. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono 341.223 le persone risultate positive al Covid-19 in Germania, dove il bilancio delle vittime parla di 9.710 morti. Sono invece circa 284.600 le persone guarite dopo aver contratto l'infezione. Intanto, i difficili colloqui della durata di otto ore con i dirigenti dei vari land tedeschi avevano lo scopo di stabilire un approccio più unificato tra le preoccupazioni che il sistema federale tedesco stia portando a un confuso mosaico di regolamenti. La cancelliera Angela Merkel ha esortato i giovani a fare la loro parte per fermare la diffusione del Coronavirus, dopo che parti private sono state ripetutamente accusate di focolai localizzati nelle città tedesche. 

image
 

Altri Paesi

Gli Stati Uniti hanno registrato 51.072 nuovi casi e 745 morti nelle ultime 24 ore, secondo i dati forniti dalla Johns Hopkins University. 

Nuovo record di contagi in Bulgaria: nelle ultime 24 ore si sono registrati 819 casi di Coronavirus, pari al 13,8% dei 5.898 test diagnostici effettuati. Il maggior numero delle persone contagiate si registra nella capitale Sofia: 265. E anche la Repubblica Ceca ha ufficializzato 9.544 nuovi casi, il più alto numero di contagi dall'inizio della pandemia, tanto che il premier Andrej Babis ha annunciato che nel weekend sarà costruito il primo ospedale da campo. "Dobbiamo procedere con urgenza alla costruzione di nuove capacità ospedaliere, è un compito primordiale. Non c'è tempo, la prognosi non è buona, i numeri sono catastrofici" ha osservato Babis. Della costruzione dell'ospedale, nell'area fieristica di Letnany a Praga, è stato incaricato l'esercito. L'ospedale da campo avrà la capacità di 500 posti letto. "Bisogna raddoppiare il numero dei posti letto, per questo mobiliteremo vari stadi e capannoni", ha annunciato il ministro della Sanità Roman Prymula via Twitter.

Continuano a crescere i casi di contagio anche in Belgio. Nuovo record negativo con 7.481 nuove infezioni in 24 ore. Il nuovo record negativo è stato registrato il 9 ottobre, stando ai dati diffusi oggi.

Anche le autorità sanitarie polacche hanno segnalato un numero mai così alto: i contagi sono saliti oggi a 8.099. E' il nuovo massimo assoluto dall'inizio della pandemia in Polonia ed è in aumento di 1.500 casi rispetto al precedente, che è stato registrato ieri. I morti sono stati 91 nelle ultime 24 ore. Il totale dei casi in Polonia sale a 149.903, mentre quello dei morti per o con il Coronavirus è a 3.308. Contaggi al massimo anche in Slovenia745 casi (ieri 707) su 5.287 test effettuati, con la percentuale di positività sul numero di test che è risultata del 14%.

La Russia, invece, segnala altri 286 decessi a causa della pandemia, ben al di sopra del preoccupante bilancio del 13 ottobre, quando le autorità sanitarie avevano confermato 224 decessi. I dati ufficiali riportati stamani dall'agenzia Tass parlano anche di 13.754 nuovi contagi, dopo i 14.231 confermati ieri. Tra i nuovi casi ben 3.942 sono stati diagnosticati a Mosca. Stando al bollettino aggiornato sono ad oggi 1.354.163 i casi di Covid-19 in Russia con 23.491 vittime e 1.048.097 persone dichiarate guarite