Pechino, 21 luglio 2021 - In Cina almeno 12 persone sono morte annegate nella metropolitana della città di Zhengzhou, tra le 25 decedute nella provincia cinese dell'Henan flagellata da incessanti piogge e inondazioni che stanno colpendo la parte centrale del Paese. Comunque il bilancio delle vittime è destinato a salire. Le autorità hanno ordinato lo sgombero a 300mila persone nell'Henan, solo nel capoluogo Zhengzhou sono state evacuate almeno 100mila persone.

Alluvione in Cina, i video choc. Persone intrappolate nella metropolitana

Nelle zone colpite, in tre giorni di temporali, si sono avute precipitazioni equivalenti a un anno di pioggia, con allagamenti diffusi e situazioni drammatiche. Il numero dei dispersi ufficiale è di 7 persone, ma in molti mancano all'appello. Già da ieri i treni sono fermi, e le immagini dei passeggeri sommersi dall'acqua, e di altre situazioni di emergenza, trasmesse dai media e sui socialm hanno sconvolto il Paese (Gli hashtag #HenanCanMakeIt e #HenanStormRescue sono diventati virali).

image

Secondo il South Morning Post nella metropolitana di Zhengzhou oltre "500 passeggeri sono stati salvati, ma alcuni non ne sono usciti vivi", intrappolati dall'acqua. Salvi anche 150 bambini di un asilo, sempre nel capoluogo. 

image

Nella provincia cinese colpita il quartier generale per la gestione delle emergenze questa mattina ha attivato portato l'emergenza al livello 1. Nella città di Zhengzhou, dopo una notte senza acqua, elettricità e Internet, stamani sono ripresi alcuni servizi.

image