7 apr 2022

Le influencer russe fanno a pezzi le borse Chanel: "Non valgono l'amore per la patria"

La rappresaglia simbolica contro il marchio francese che ha bloccato le vendite ai russi

featured image
Victoria Bonya, Katya Guseva e Marina Ermoshkina

Parigi, 7 aprile 2022 - Un affronto. In Russia non hanno affatto digerito il blocco delle vendite di Chanel. Il gigante del lusso, dopo aver chiuso i negozi, ha smesso di vendere i propri prodotti a persone che li portano in Russia e in generale, pare, ai russi: una decisione accolta a suon di proteste da numerose personalità russe, blogger, influencer, star tv, che hanno deciso di distruggere le borse già in loro possesso, filmando naturalmente il tutto e postandolo sui social. Un boicottaggio simbolico diventato virale. 

L'agenzia ucraina Unian segnala che è stata l'attrice Maryna Ermoshkina  la prima a fare un passo del genere. Cesoie alla mano, Ermoshkina appare su Instagram in un video mentre fa a pezzi la sua Chanel (una delle sue?). Chanel "umilia i suoi compatrioti e discrimina le persone in base alla nazionalità", denuncia. E ancora: "Nessuna borsa vale l'amore per la Patria". La segue la dj Katya Guseva che si riprende mentre armata di forbici taglia la sua borsetta di pelle nera: "Se per comprare Chanel devi vendere la tua Patria, allora non ne ho bisogno". Anche la conduttrice tv Victoria Bonya, oltre 9 milioni di follower su Instagram, fa a brandelli la sua tracolla. "Non ho mai visto nessun marchio così irrispettoso verso i suoi clienti. Ciao Ciao Chanel". 

Anche le autorità russe hanno accusato Chanel di russofobia e fin da subito hanno minacciato atti di protesta. Chanel - scrive la Bbc - ha replicato di stare rispettando le sanzioni dell'Unione europea che vietano" la vendita in Russia di beni di lusso di prezzo superiore ai 300 euro (327 dollari; 250 sterline)". E il divieto varrebbe anche per le persone che intendono indossarli in Russia. Il bando di Chanel colpisce in generale tutti i russi. Sempre secondo la Bbc "alcuni russi lamentano di essere stati allontanati dai negozi Chanel in tutto il mondo". L'influencer Anna Kalashnikova ha detto su Instagram che le è stato impedito di acquistare prodotti Chanel a Dubai.

Massacro di Bucha, "Le prove nelle trasmissioni radio dei soldati russi in città"

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?