Poliziotto accoltellato a Bruxelles (Ansa)
Poliziotto accoltellato a Bruxelles (Ansa)

Bruxelles, 20 novembre 2018 - Lo spettro del terrorismo islamico torna a spaventare Bruxelles. Un agente di polizia è stato accoltellato davanti al principale commissariato della città, in rue du Charbon. 

I media belgi riferiscono che l'agente, ferito e non in gravi condizioni, è stato aggredito da un uomo armato di coltello al grido Allah Akbar, riferiscono alcuni testimoni. L'aggressore è stato colpito a sua volta da alcuni colpi d'arma da fuoco sparati dai colleghi del poliziotto. 

Entrambi, sia la vittima che l'aggressore, sono stati portati in ospedale e non sono in pericolo di vita. L'uomo era noto alle forze dell'ordine per traffico d'armi, ma non per terrorismo.

Il caso viene trattato come potenzialmente terroristico, vista la dinamica e il grido caratteristico dell'estremismo islamico. Quindi è stata aperta un indagine giudiziaria per tentato omicidio, nel contesto di un attacco terroristico, ha reso noto la Procura della capitale. Ma le autorità precisano, secondo quanto riporta l'agenzia Belga, che sono ancora in corso le indagini per accertare la natura dei fatti. Un portavoce della Procura ha spiegato: "Non siamo ancora riusciti a stabilire con certezza il movente. L'uomo non è ancora stato ascoltato ma testimoni l'avrebbero sentito gridare 'Allahu akbar'".