Bruce Springsteen in concerto (Ansa)
Bruce Springsteen in concerto (Ansa)

Roma, 18 giugno 2021 - Broadway riaccende le luci, dopo il lungo stop per Covid, ma non per i vaccinati Astrazeneca. È la discussa decisione presa dagli organizzatori dello spettacolo "Bruce Springsteen on Broadway". Il motivo? Il siero di Oxford non rientra tra i vaccini autorizzati dalla Food and Drug Administration (FDA), tra cui ad oggi compaiono solamente Moderna, Pfizer-BioNTech e Johnson & Johnson. Rabbia e delusione per la decisione, che sembra essere un presagio per il protocollo post-Covid di Broadway, soprattutto per i molti europei e canadesi che hanno ricevuto il vaccino VaxVeria. Nella lista dei paesi compaiono tra gli altri  Canada, Australia, Francia, Finlandia, Germania, Italia, Indonesia e Spagna.

Queste le regole sul sito web di 'Springsteen on Broadway', che elenca i protocolli Covid per la produzione al St. James Theatre: i membri del pubblico di età superiore ai 16 anni devono essere completamente vaccinati e a 14 giorni dalla dose finale di Pfizer-BioNtech, Moderna o Johnson & Johnson. I requisiti per il vaccino sembrano essere una richiesta dello Stato di New York".

E purtroppo per i vaccinati Astrazeneca non sarà un'eccezione. Altri spettacoli di Broadway che hanno annunciato aperture o ritorni, in gran parte a partire da settembre, hanno infatti indicato che seguiranno i protocolli Covid in vigore al momento.