Brexit, a Londra migliaia contro l'uscita dalla Ue (Ansa)
Brexit, a Londra migliaia contro l'uscita dalla Ue (Ansa)

Londra, 23 marzo 2019 - Da Londra alla Scozia migliaia di cittadini britannici sono scesi oggi in piazza contro la Brexit e per chiedere un secondo referendum sull'uscita del Regno Unito dalla Ue. Tra i manifestanti anche la premier scozzese Nicola Surgeon, che parlando all'inizio del corteo di protesta Edimburgo, ha accusato la May e il suo governo "di essersi dimostrati del tutto incapaci di gestire il risultato del voto del 2016, ed è per questo che chiediamo di ridar voce al popolo". Il 78% degli scozzesi al referendum votò contro l'uscita dalla Ue.

L'altra grande manifestazione è a Londra, a due giorni da summit Ue che ha dato ancora tempo alla May per evitare lo spettro di una Brexit senza 'deal'. Decine di migliaia di persone nella City marciano pro-Remain tra uno sventolio di bandiere europee. L'immenso serpentone di folla è partito da Park lane diretto verso la piazza del parlamento. Secondo alcune stime l'enorme di folla potrebbe arrivare ad un milione di persone, superando le 700mila della precedente marcia per un secondo referendum.  

image

Tra gli oratori a Londra c'è il sindaco Sadiq Khan, che ha twittato un video dove marcia mentre regge con altre persone uno striscione con lo slogan "put it to the people" (fate decidere la gente). 

In piazza anche una delegazione di 20 cittadini britannici residenti in Italia. Ne dà notizia l'account su Twitter di "British in Italy", la comunità di britannici residenti nel nostro paese che si è attivata per la tutela dei propri diritti in vista della Brexit.

image

La marcia è molto seguita sui social, e la petizione on line per chiedere al Parlamento britannico la revoca dell'articolo 50 ha raggiunto la cifra record di 4,18 milioni di firme. Margaret Georgiadou, che ha dato il via alla petizione contro la Brexit, ha rivelato a Sky e alla Bbc di aver ricevuto tre telefonate con minacce di morte. La signora Georgiadou attualmente si trova a Cipro e ha commentato: "Ma chi è che vuole la Brexit a tal punto da essere preparato a uccidere?"