Un parente di una vittima piange dopo il disastro aereo del Boeing 737 Max 8 (Ansa)
Un parente di una vittima piange dopo il disastro aereo del Boeing 737 Max 8 (Ansa)

New York, 15 marzo 2019 - Boeing ha intenzione di aggiornare entro 10 giorni il software anti-stallo Mcas del 737 Max 8, il modello dell'aereo che si è schiantato in Etiopia domenica scorsa uccidendo 157 persone e lo scorso ottobre in Indonesia mietendo 187 vittime. Il principale imputato dei due incidenti è il software che gestisce un sistema anti-stallo molto sofisticato che bypassa il tradizionale controllo manuale dei piloti con segnali che vengono rimandati dalle sonde ai motori in tempo reale. E' l'Agence France-Presse, citando fonti, a riferire dell'aggiornamento del sistema MCAS.

Dopo l'incidente, prima la Cina, poi l'Europa, il Canada e gli Usa hanno ordinato a quella famiglia di aerei di restare a terra. Le scatole nere del velivolo sono state portate in Francia per essere analizzate. Il titolo Boeing ha accelerato al rialzo subito dopo la notizia di Afp. Gli analisti sono sorpresi dalla tempistica veloce con cui Boeing sta agendo. 

Secondo il New York Times, quando il Dreamliner della Boeing nel 2013 ha subito la stessa sorte ci sono voluti più di 20 milioni di dollari e tre mesi per risolvere il problema. La crisi del 737 Max potrebbe però essere molto più difficile da gestire.