Cronaca Economia Politica Esteri Sport Motori Magazine Moda Salute Itinerari Tech Roma Napoli

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano Nazionale il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo Economia e Lavoro Salus Luce!

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Usa, bimbo di 2 anni spara alla madre mentre è su Zoom e la uccide

Il fatto risale ad agosto, il padre è stato arrestato ieri per omicidio colposo

Polizia Usa, foto generica (Ansa)

Florida 14 ottobre 2021 -  Una tragedia nella tragedia. E una morte a cui, dopo due mesi, sembra ancora impossibile dare un senso. Il fatto avviene in Florida e risale all'11 agosto scorso: un bambino di 2 anni spara alla madre mentre lei è in riunione su Zoom, uccidendola. Le indagini sono arrivate in questi giorni a un punto di svolta: il padre, 22 anni, è stato arrestato ieri e deve rispondere dell'accusa di omicidio colposo, oltre che di mancata custodia in sicurezza di arma. 

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, in quella drammatica mattina il piccolo ha trovato la pistola del padre, riposta carica e senza sicura in uno zaino dei Paw Patrol (una serie televisiva per bambini) che era appoggiato in camera da letto. Quindi ha sparato colpendo la mamma alla testa. La donna è morta subito dopo. 

La vittima aveva solo 21 anni si chiamava Shamaya Lynn. A dare l'allarme e a contattare il 911 è stato un partecipante alla riunione virtuale: alla polizia ha riferito di aver visto un bambino sullo sfondo e udito un forte rumore prima di vedere la donna crollare a terra e uscire dalla visuale dello schermo. Il dramma in diretta. "Una delle ragazze è svenuta, sanguinava. Ha la telecamera accesa. Suo figlio sta piangendo dietro di lei", ha detto il collega durante la telefonata ai servizi di emergenza. Quando gli agenti sono arrivati nell'appartamento il padre - che non era presente al momento del tragico incidente - stava cercando, inutilmente, di rianimare la compagna esanime.