Washington, 13 novembre 2020  - Dopo Papa Francesco, la Cina. La notizia è politicamente rilevante. L'elezione di Joe Biden alla presidenza degli Stati Uniti è ancora appesa alla battaglia legale innescata da Donald Trump che non accetta la sconfitta, ma per le diplomazie mondiali non ci sono più dubbi. 

La Cina si congratula con Joe

La Cina si è congratulata con Biden: lo ha detto il portavoce del ministero degli Esteri Wan Wenbin che ha aggiunto anche che "la Cina rispetta la scelta del popolo americano. Esprimiamo le nostre congratulazioni a Biden e alla vice Kamala Harris". Pechino era tra i pochi Paesi che non si erano ancora complimentati con Biden: il 9 novembre, sempre Wang, aveva detto che "abbiamo notato che Joe Biden ha dichiarato la sua vittoria elettorale. La nostra comprensione è che il risultato delle elezioni sarà determinato in conformità con le leggi e le procedure statunitensi". Oggi il passo avanti della diplomazia di Pechino.

Anche l'Arizona a Biden

A quasi due settimane dal voto arriva un'altra conferma di questo spoglio lumaca: Biden ha vinto anche in Arizona. Lo conferma la Cnn sottolineando che è la seconda volta in settant'anni che un democratico ha la meglio nella roccaforte repubblicana. Prima di lui, Bill Clinton si aggiudicò la vittoria nel 1996. Decisiva è stata la contea di Maricopa.

Nessuna prova di brogli

Trump non molla e prosegue la sua battaglia legale gridando ai "brogli". Ma diverse autorità elettorali hanno affermato in un comunicato congiunto di non aver trovato "alcuna prova" di schede perse o modificate o di sistemi di voto violati.

Zuckerberg (Fb): "Elezioni oneste"

Primo commento sull'esito elettorale da parte di Marc Zuckerberg, che parla di "elezioni fondamentalmente oneste".

Nyt: "Trump annuncerà di ricandidarsi nel 2024"

Secondo il New York Times "come prossimo passo, Trump sta parlando seriamente di annunciare che intende correre nuovamente nel 2024, consapevole che, lo faccia o meno, congelerà un campo già affollato di possibili candidati repubblicani".

image

I figli di Donald divisi

I figli di Trump appaiono divisi sulla strategia da seguire. Secondo fonti sentite dalla Cnn, Donald Trump Jr. ed Eric Trump stanno consigliando al padre di lottare fino alla fine, convinti che le elezioni siano state truccate e che l'esito possa cambiare, mentre Ivanka Trump e il marito Jared Kushner vorrebbero che concedesse la vittoria a Joe Biden non appena verrà concluso il riconteggio dei voti della Georgia, la prossima settimana.