Joe Biden e Kamala Harris (Ansa)
Joe Biden e Kamala Harris (Ansa)

Roma, 24 novembre 2020 - "Saranno tutti pronti fin dal primo giorno", ha detto Joe Biden, sottolineando come la sua squadra "garantirà la sicurezza necessaria al nostro Paese". "Gli Stati Uniti vogliono sedere a capotavola sul palcoscenico internazionale - ha aggiunto il presidente eletto - e così come si opporranno agli avversari non respingeranno più gli alleati con cui lavoreranno sempre insieme". Dopo la vittoria democratica in Michigan, il presidente uscente degli Usa Donald Trump ha accettato la transizione formale per il passaggio dei poteri alla nuova amministrazione di Biden. E il neo presidente he le idee già chiare: la squarda del futuro governo è già in formazione. "Covid e clima sono le nostre principali sfide", ha dichiato la vice presidente eletta degli Stati Uniti, Kamala Harris. "Il presidente eletto Biden ha messo insieme una squadra straordinaria - ha aggiunto - e c'è una serie di sfide che ci aspettano alla Casa Bianca".

Vediamo chi comporrà il futuro governo degli Stati Uniti. L'ufficio di transizione ha confermato Antony J. Blinken come prossimo segretario di Stato, mentre Jake Sullivan il consigliere per la sicurezza nazionale. Janet L. Yellen diventerebbe la prima donna segretario del Tesoro, Alejandro Mayorkas il primo latino a guidare il dipartimento della Sicurezza Nazionale e Avril Haines la prima donna a dirigere l'intelligence nazionale. Sembra, inoltre, che Biden abbia intenzione di creare un incarico ad hoc di inviato internazionale per il clima, un posto che con tutta probabilità andrà a John Kerry, ex segretario di Stato e negoziatore capo per gli Usa sull'accordo di Parigi sui cambiamenti climatici.

Così per come si stanno delineando, i team diplomatici, di intelligence ed economici riuniscono un gruppo di ex alti funzionari già al lavoro nell'amministrazione Obama. La maggior parte di loro è stata a stretto contatto con il Dipartimento di Stato e la Casa Bianca e in molti casi ha forti legami con Biden da anni. 

Usa 2020, Joe Biden presenta il futuro governo (Ansa)

Antony Blinken

"Se confermato dal Senato al ruolo, farò di tutto per meritarmi questa fiducia". Lo ha dichiarato il segretario di Stato americano nominato, Antony Blinken. "Lavorare per lei, essere sotto la sua guida, è un grande privilegio per me", ha dichiarato Blinken rivolgendosi al presidente eletto, Joe Biden. Il Segretario di Stato designato ha promesso di perseguire la cooperazione in tutto il mondo, affermando che gli Stati Uniti non possono risolvere i problemi globali da soli. "Dobbiamo procedere con la stessa misura di umiltàe fiducia", ha detto Blinken. "Come ha detto il presidente eletto, non possiamo risolvere tutti i problemi del mondo da soli. Dobbiamo lavorare con altri Paesi, abbiamo bisogno della loro cooperazione. Abbiamo bisogno della loro collaborazione".

John Kerry

John Kerry, nominato da Joe Biden inviato presidenziale per il clima, ha sollecitato il mondo ad aumentare le ambizioni della lotta contro il cambiamento climatico: "L'accordo di Parigi non è abbastanza", ha detto nel suo primo intervento di presentazione. 

Linda Thomas-Greenfield

 "E' tornato il multilateralismo, è tornata la diplomazia". Lo ha affermato il futuro ambasciatore americano all'Onu, Linda Thomas-Greenfield, che promette di abbandonare l'isolazionismo del governo di Donald Trump. "Oggi, penso al popolo americano, ai miei colleghi diplomatici e impiegati del servizio pubblico in tutto il mondo", ha detto. "Voglio dirvi che l'America è tornata, il multilateralismo è tornato, la diplomazia è tornata". 

Alejandro Mayorkas

Il presidente eletto, Joe Biden, si è detto "orgoglioso" della sua nomina del cubano-americano, Alejandro Mayorkas, a segretario per la Sicurezza interna (Dhs) del suo futuro governo. "Mentre il Dhs tocca il mondo intero, dato il suo ruolo cruciale in materia di immigrazione, sono orgoglioso che per la prima volta il Dipartimento sia guidato da un immigrato, un latino, che sa che siamo una nazione di leggi e valori", ha detto  Biden.

Avril Haines

Il presidente eletto Usa Joe Biden ha confermato anche la nomina di Avril Haines a direttore dell'Intelligence nazionale: si tratta della prima donna a ricoprire l'incarico.  "Siamo più al sicuro con Avril di guardia", ha detto Biden dal Queen Theatre di Wilmington.