Beirut, 10 settembre 2020 - Un gigantesco incendio al porto di Beirut, non c'è pace per lo scalo marittimo, devastato da forti esplosioni il 4 agosto scorso, con quasi 200 morti. Dai video che circolano sui social si vendono alte colonne di fumo nero e fiamme alzarsi nel cielo della capitale libanese.

Secondo le prime informazioni le fiamme si sono sviluppate all'ingresso del porto vicino a un magazzino di pneumatici. L'esercito libanese ha esortato i residenti a evacuare la zona.

"Non ci sono rischi di esplosioni al porto di Beirut", ha dichiarato il direttore dello stesso porto, Bassem Qaysi. Il vasto incendio è nell'area del Duty Free dello scalo marittimo della capitale libanese. Il direttore del porto ha confermato che le fiamme si sono sviluppate all'interno di un deposito contenente barili d'olio industriale e che l'incendio si è poi allargato al vicino deposito di copertoni di ruote.