Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
20 gen 2022

Barbablù inglese incastrato dal cervello della moglie morta

In carcere per l'uccisione della compagna, ora si scopre che avrebbe strangolato anni prima anche la consorte

20 gen 2022
deborah bonetti
Esteri
featured image
Ian Stewart con la scrittrice Helen Bailey
featured image
Ian Stewart con la scrittrice Helen Bailey

Londra, 20 gennaio 2022 - Già in carcere per l’uccisione della compagna, ieri il 61enne Ian Stewart è tornato davanti ai giudici accusato dell’omicidio della moglie, sei anni prima. A tradire il killer sarebbe stata una prova impensabile, custodita nei resti del cervello della moglie, donato alla scienza in base alle volontà espresse nel testamento della donna. Infatti, nonostante Ian Stewart avesse fatto cremare il corpo della moglie Diane (nella foto a destra), nel 2010, il suo cervello era stato tenuto da parte e sarebbero stati proprio gli scienziati a capire, dall’esame dei tessuti, che la donna non sarebbe morta di cause naturali, bensì per asfissione. Stewart l’avrebbe infatti soffocata, e avrebbe poi raccontato di averla trovata "accasciata a terra" quando era rientrato a casa. L’uomo ha detto di aver chiamato subito un’ambulanza ma che questa era arrivata "troppo tardi" per salvare la donna. Stewart aveva anche raccontato che la moglie soffriva di crisi epilettiche, anche se la donna non accusava crisi di epilessia da almeno 18 anni. Insospettita, la sorella di Diane aveva chiamato il medico legale per chiedere più spiegazioni, ma quella telefonata gli era costata cara, ottenendo una reazione rabbiosa da parte di Ian, che avrebbe poi litigato con la cognata. Poco dopo la morte della 47enne Diane, con cui Stewart ha due figli, l’uomo si era comportato in modo strano, comprandosi una macchina sportiva e frequentando giovani donne. Al funerale della moglie era sembrato "troppo calmo" e in disparte. Poi si era concentrato sul ’dating online’ ed è stato proprio su un sito per vedovi che aveva conosciuto la nuova partner, Helen Bailey, una scrittrice di successo di libri per ragazzi, con cui era presto andato a vivere. Ma l’idillio durò poco e Stewart l’ha ammazzata buttandone il corpo nel pozzo nero sotto le fondamenta della loro ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?