Domenica 21 Luglio 2024

Aviaria, gatti domestici a rischio: il 67% muore

Lo indica uno studio Kristen K. Coleman e Ian G. Bemis, ricercatori dell’Università del Maryland

Roma, 25 giugno 2024 - L'aviaria negli Stati Uniti sta coinvolgendo 12 stati e 90 allevamenti di mucche da latte. Ma anche un altro animale domestico è minacciato: il gatto. Secondo uno studio il virus H5N1 non dà scampo ai felini: il 67% di quelli colpiti da aviaria muore.

Un gatto
Un gatto

Lo studio e l’aumento nel 2023

A lanciare l'allarme lo studio di Kristen K. Coleman e Ian G. Bemis, ricercatori presso la Scuola di Salute Pubblica e il Dipartimento di Medicina dell'Università del Maryland che hanno osservato l'evolvere del virus nei gatti in 10 anni, dal 2004 e il 2024, con un'impennata nel 2023 in quelli domestici.

Gatti predatori di topi e uccelli

Si ritiene che i gatti domestici siano più a rischio perché predatori di animali portatori del virus come topi e uccelli, e abbiano quindi risentito questo ritorno del virus H5N1 negli States.

I gatti possono trasmettere l’influenza all’uomo

Lo studio indica quali sintomi monitorare, respiratori e neurologici, tra cui la secrezione di liquido da naso e occhi, stanchezza, poca reattività, fino a perdita di coordinazione cecità. In questi casi bisogna contattare un veterinario e prestare attenzione perché si può essere infettati: gli animali malati possono trasmettere il virus dell’influenza alle persone attraverso la saliva, gli escrementi e altri fluidi corporei