Roma, 27 agosto 2018 - C'è la compagna di una paladina del movimento #Metoo dietro la fuga di notizie su Asia Argento e gli sms pubblicati pochi giorni fa dal sito Tmz in cui l'attrice italiana avrebbe ammesso di aver fatto sesso con Jimmy Bennett. "Sono stata io e lo rifarei": l'ammissione a colpi di tweet, è di Rain Dove, modella e partner di Rose McGowan, leader del movimento che ha portato avanti le accuse di molestie nei confronti del produttore di Hollywood Harvey Weinstein. Solo pochi giorni fa sull'attrice italiana, tra le prime a denunciare Weinstein, è piovuta una nuova accusa: quella del comico britannico Jeff Leach, che avrebbe raccontato di aver ricevuto dall'ormai ex amica "foto osé non richieste". E sulla scia dello scandalo, tutto da confermare, sembra ormai certa l'esclusione di Asia da X Factor Italia: a rivelarlo è la rivista americana Variety. 

"SONO STATA IO" - Stando a quanto confessato in una lunga conversazione con alcuni follower su Twitter, Rain Dove avrebbe girato alla polizia lo scambio di messaggi in cui l’attrice italiana ammetteva di aver fatto sesso con Jimmy Bennett. Una conversazione che, sostiene la modella, sarebbe stata la stessa Argento a iniziare. Rain Dove nega però di essere stata lei a mandare la conversazione al sito di gossip Tmz, che li ha resi pubblici. La decisione di venire allo scoperto, racconta, l’ha maturata perché con quei messaggi Asia avrebbe commesso un reato (Jimmy all'epoca aveva 17 anni e l'età del consenso nello stato della California è di 18). E anche perché la compagna Rose McGowan era stata accusata, a suo dire insistenetemente, di aver divulgato i testi. "Per prima cosa non volevo che Asia mi inviasse i messaggi. Quando mi hanno detto che c’era un reato, ho diffuso alcuni sms per supportare le mie azioni. Divulgare i testi che ricevo è un mio diritto avallato dalla legge. Confesso di essere stata io, perché al mio posto Rose veniva ingiustamente accusata", ha scritto la modella agli utenti Twitter.

Sempre secondo quanto rivelato dalla compagna di Rose McGowan, sarebbe stato lo stesso Bennett a vendere alla testata scandalistica per 28 mila dollari le foto in intimità con Asia Argento.

LO SCANDALO - La miccia che ha fatto esplodere lo scandalo, per chi se lo fosse perso, è un articolo del New York Times in cui si accusava Asia Argento di aver pagato 380mila dollari per fermare l'azione legale del giovane attore Jimmy Bennett, che l'aveva accusata di violenza sessuale. "Mai avuto rapporti sessuali con Bennett", si era difesa la Argento, spiegando che quel ragazzo "la perseguitava". Aveva ammesso di aver versato del denaro all'attore, ma solo per assecondare una pressante richiesta di lui. Ma dopo alcuni giorni il sito Tmz ha pubblicato "in esclusiva" una serie di foto e presunti sms in cui la Argento ammetteva di aver fatto sesso con lui. Alcuni contenuti, sosteneva il sito, erano messaggi che l'attrice italiana si sarebbe scambiata con il compagno Anthony Bourdainmorto suicida a giugno, e con un altro, non meglio identificato, "amico". Sempre secondo Rain Dove, Bourdain era a conoscenza del fatto che la sua compagna avesse avuto un rapporto sessuale con Bennett. 

"FUORI DA X FACTOR" - L'eco dello scandalo rende sempre più incerta la partecipazione dell'attrice italiana alla nuova edizione di X-Factor. Variety, rivista americana di spettacolo cita fonti non identificate secondo cui Sky Italia e FremantleMedia Italia hanno deciso di estromettere Asia Argento dalla sezione live dello show che andrà in onda a partire dal 6 settembre. Asia apparirà tuttavia nelle prime sette puntate che includono i provini e che sono state registrate a partire da marzo. Le indiscrezioni di Variety non sono state ancora confermate ufficialmente da Sky Italia e Fremantlemedia.