Michel Aupetit, arcivescovo di Parigi (Ansa)
Michel Aupetit, arcivescovo di Parigi (Ansa)

Roma, 26 novembre 2021 - Un presunto scoop che arriva dalla Francia agita le acque del Vaticano. Sul tavolo di Papa Francesco ieri sera è arrivata la lettera di Monsignor Aupetit, arcivescovo di Parigi, finito nell'occhio del ciclone dopo un'inchiesta giornalistica che lo accusa di aver avuto una relazione con una donna nel 2012. 

Il settimanale 'Le Point' che ha acceso un faro sul presule ha raccolto la sua replica. "Quando ero vicario generale - racconta Aupetit - una donna si è fatta viva a più riprese con visite, email ecc., a tal punto che talvolta ho dovuto prendere delle disposizioni per distanziarci. Riconosco tuttavia che il mio comportamento nei suoi riguardi è potuto essere ambiguo, lasciando così sottendere l'esistenza tra di noi di una relazione intima e di rapporti sessuali, cosa che smentisco con forza".

L'arcivescovo spiega di aver informato ai tempi il suo direttore spirituale e, "dopo aver discusso con l' arcivescovo di Parigi di quel tempo (il cardinale André Vingt-Trois), ho deciso di non vederla più. Nella primavera 2020, dopo aver ricordato questa vecchia situazione con i miei vicari generali, ho avvertito le autorità della Chiesa".  

 Secondo quanto riporta 'Le Figaro', lunedì scorso l' arcivescovo di Parigi ha annunciato al suo consiglio episcopale il progetto di dimissioni. La lettera indirizzata a Papa Francesco sarebbe arrivata ieri a Roma. 

Il portavoce della diocesi parigina ha fatto presente presentazione delle dimissioni non è "una ammissione di colpa, ma un gesto umile, un'offerta di dialogo". Il Pontefice avrà l'ultima parola.