Lunedì 24 Giugno 2024

Orrore ad Amsterdam, risucchiato dal motore di un aereo Klm. Aperta un’inchiesta all'aeroporto Schiphol

I funzionari e la compagnia aerea confermano la tragedia, ma hanno fornito pochissime informazioni sull’accaduto

Una persone risucchiata dal motore di un aereo passeggeri ad Amsterdam. I mezzi di soccorso davanti al jet

Una persone risucchiata dal motore di un aereo passeggeri ad Amsterdam. I mezzi di soccorso davanti al jet

Amsterdam, 29 maggio 2024 - Risucchiato nel motore di un aereo passeggeri, ucciso dalle pale rotanti della turbina, è la terribile morte di una persona oggi all'aeroporto Schiphol di Amsterdam. L’orribile tragedia si è verificata sul piazzale fuori dal trafficato terminal dell'hub, hanno fatto sapere le autorità aeroportuali. Ad essere coinvolto un volo Klm, in partenza per Billund in Danimarca.

La compagnia aerea olandese ha confermato con un comunicato, senza però fornire l'identità della vittima: "Oggi a Schiphol si è verificato un incidente durante il quale una persona è finita nel motore di un aereo in funzione. Purtroppo la persona è morta". La Klm ha aggiunto: "Al momento ci stiamo occupando dei passeggeri e dei dipendenti che hanno assistito all'incidente a Schiphol. Le circostanze sono attualmente oggetto di indagine".

Il giornale De Telegraaf, che riporta la notizia, non è riuscito ancora a sapere se si tratti di un passeggero o di un dipendente, ma la seconda ipotesi è la più probabile. Dopo l'incidente, ha fatto sapere la polizia di frontiera olandese, i passeggeri sono stati fatti scendere dall'aereo Embraer E190 a corto raggio, utilizzato dal servizio Cityhopper della Klm per destinazioni vicine, ed è stata aperta un'indagine.

Un dipendente dell'aeroporto ha raccontato che una persona sarebbe saltata nel motore mentre l'equipaggio aveva appena completato le istruzioni sulla sicurezza, subito dopo si è udito un "rumore infernale" e si è visto uscire del fumo. Ma restano ancora molti interrogativi sulla vittima, e non si hanno conferme o smentite neanche sul fatto se il gesto sia stato o meno intenzionale.

All’aeroporto di Schiphol, il più grande nei Paesi Bassi, le misure di sicurezza e di protezione sono severe e non potrebbe essere altrimenti nel trafficato aeroporto che ha visto circa 5,5 milioni di passeggeri solo il mese scorso, secondo i dati aeroportuali.