12 apr 2022

Covid, boom dell'eroina negli Usa: raddoppiano le morti di overdose tra gli adolescenti

L'incremento esponenziale, nel primo anno della pandemia, ritoccato di un altro 20% nel 2021, nonostante l'apparente frenata nei consumi. Allarme fentanil 

GERMOGLI PH 5 MAGGIO 2011 BORGO SAN LORENZO CARABINIERI ARRESTI PER DROGA SPACCIO SOSTANZE STUPEFACENTI TOSSICI DROGATI EROINA COCAINA
Eroina (Foto di repertorio Germogli)

Washington - Negli Stati Uniti, i decessi per overdose di droga negli adolescenti sono aumentati esponenzialmente durante la pandemia di Covid-19 con un tasso senza precedenti. Lo evidenzia uno studio, pubblicato sul Journal of American Medical Association, condotto dagli scienziati dell’Universita’ della California a Los Angeles. 

Il team, guidato da Joseph Friedman, ha utilizzato il database Cdc Wonder (Centers for Disease Control and Prevention Wide-Ranging Online Data for Epidemiologic Research) per calcolare i decessi per overdose di droga su 100 mila abitanti adolescenti, di eta’ compresa tra 14 e 18 anni. Gli esperti hanno considerato il periodo compreso tra gennaio 2010 e giugno 2021. 

Dal 2010 al 2019, riportano gli autori, si conta una media annuale di 492 decessi, con un tasso di 2,4 morti ogni 100 mila persone. Nel 2020, c’e’ stato un forte aumento a 954 decessi (4,57 per 100 mila), che e’ salito ulteriormente a 1.146 morti (5,49 per 100 mila) all’inizio del 2021. I ricercatori hanno scoperto che durante il 2020 negli Stati Uniti il numero di morti provocate da overdose da droga e’ quasi raddoppiato.

Lo stesso tasso è poi aumentato di un altro 20 per cento nella prima meta’ del 2021 rispetto ai dieci anni antecedenti alla diffusione di SARS-CoV-2. “L’uso di droga e’ meno comune - afferma Friedman - ma e’ sempre piu’ pericoloso. I tassi di diffusione di sostanze illecite tra i giovani sono ai minimi storici, ma allo stesso tempo si registrano moltissimi decessi per overdose”. 

I valori dei decessi per overdose variavano in base all’etnia e al paese di provenienza, precisano gli autori, anche se in alcuni casi non erano disponibili informazioni differenziate per gruppi etnici. “Il nostro lavoro - commenta Friedman - evidenzia la necessita’ di una campagna di informazione su questo pericolo crescente. 

Gli adolescenti devono sapere che le sostanze illegali possono contenere fentanil illeciti e costituire un rischio per la salute. Sarebbe opportuno organizzare eventi di divulgazione nelle scuole per sensibilizzare i ragazzi su queste tematich

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?