Allarme bomba alla Cnn (Ansa)
Allarme bomba alla Cnn (Ansa)

New York, 7 dicembre 2018  - Attimi di paura nella sede della Cnn a Manhattan, evacuata per una telefonata anonima che annunciava la presenza di una bomba nell'edificio, il Time Warner Center.

Dopo i controlli di polizia, che hanno verificato la sicurezza degli uffici, giornalisti e impiegati sono potuti tornare al lavoro, nel frattempo, per circa un'ora, l'emittente ha trasmesso solo programmi registrati.

A dare l'allarme sarebbe stato un uomo con un accento del sud che ha telefonato alla Cnn intorno alle 22 (le 4 in Italia), dicendo di avere piazzato cinque bombe all'interno del Times Warner Building a Columbus Circle, una zona vicino al Central Park densamente abitata e piena di negozi di marca e di alimentari biologici. 

L'allarme è arrivato poco dopo che il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, aveva twittato ancora contro l'emittente il suo classico ritornello: "Fake news - The enemy of the people!". 

Già due mesi fa gli uffici della Cnn erano stati evacuati quando un ordigno rudimentale era stato recapitato per l'ex direttore della Cia, John Brennan, che per un periodo era stato un collaboratore della Cnn. Il pacco fu intercettato alla distribuzione, e per il gesto fu arrestato un uomo residente in Florida, Cesar Sayoc. L'uomo aveva spedito la bomba alla Cnn e a rappresentanti del partito democratico, tra cui Hillary Clinton.