Pechino, 10 aprile 2021 - Le autorità cinesi hanno inferto una multa record al gigante dell'e-commerce cinese Alibaba: 18,23 miliardi yuan (2,33 miliardi di euro, equivalente  4% dei ricavi del gruppo nel 2019) per le violazioni delle regole antitrust. Jack Ma è nel mirino di Pechino anche per Ant Group, il braccio fintech di Alibaba. E per ultimo hanno bloccato di matricole nell'università, la Hupan Univesity, fondata da lui sei anni fa allo scopo di formare una nuova classe di imprenditori cinesi. 

Le autorità finanziarie di Pechino accusano i colossi di Ma di costringere dal 2015 i commercianti a scegliere una sola piattaforma, limitando la concorrenza nel mercato delle piattaforme di servizi di vendita al dettaglio on line in Cina,  si legge nella nota, ostacolando così l'innovazione e lo sviluppo dell'economia delle piattaforme e danneggiando gli interessi dei consumatori, costituendo "un abuso della posizione dominante sul mercato". 

Alibaba ha dichiarato di accettare la multa e di attenersi alle disposizioni dell'ente di supervisione.