Washington, 11 agosto 2021 -  Non si arresta l'avanzata dei talebani in Afghanistan, la stessa amministrazione Biden, secondo il Washington Post, prevede la caduta della capitale Kabul entro 90 giorni, molto di più dei 6-9 mesi previsti dal ritiro delle truppe Usa. Intanto i mujaheddin talebani hanno conquistato già 9 capitali di provincia, l'ultima a cadere è stata Faizabad nel nord. 

Oggi si combatte a Kandahar, seconda città dell'Afghanistan, e dove gli insorti stanno cercando di conqusitarla quartiere per quartiere. Già 47 vittime, tra morti e feriti. I combattimenti, si legge su Al Jazeera, si sono concentrati vicino all'ospedale, e parte della città è già in mano agli insorti. All'aeroporto di Kunduz centinaia di soldati afghani si sono arresi ai ribelli islamici, riferiscono fonti locali. 

Oggi il presidente afghano Ashraf Ghani ha visitato la città settentrionale di Mazar-i-Sharif allo scopo di motivare le forze assediate. Ghani si è incontrato con l'uomo forte locale, Atta Mohammad Noor, e con il signore della guerra Abdul Rashid Dostum. Il tema è stato la difesa della città, già assediata nella sua periferia. Se cadesse anche Mazar-i-Sharif per il governo di Kabul rappresenterebbe la disfatta nel nord anti talebano.

Intanto in Europa, vista la situazione di guerra, la Germania e l'Olanda hanno interrotto l'espulsione dei migranti provenienti dall'Afghanistan. Il ministero dell'Interno tedesco ha confermato che verranno sospesi i rimpatri forzati verso il Paese d'origine dei cittadini afghani a cui domanda di asilo è stata respinta. La misura varrà fino a nuovo ordine "a causa dell'evoluzione della situazione della sicurezza" scrivono le autorità tedesche su Twitter. In Olanda invece la moratoria varrà per sei mesi, ha annunciato dal segretario di stato alla Giustizia, Ankie Broekers-Knol.

L'Afghanistan prepara il Narco-Stato che inonderà il mondo di eroina

image