Kabul, 2 novembre 2021 - Ancora un attentato a Kabul, colpito l'ospedale militare e il bilancio provvisorio è già pesante: 19 morti e almeno 50 feriti, hanno riferito funzionari talebani alle agenzie. Secondo una prima ricostruzione un kamikaze in motocicletta si è fatto esplodere all'ingresso della struttura, provocando vittime, poi alcuni uomini armati sono entrati nella struttura sparando. Tutti gli aggressori sono morti.

In serata è arrivata via Telegram la rivendicazione Isis-K (Stato Islamico-Khorasan) il ramo del Califfato che opera in Afghanistan. Il gruppo jihadista, rivale dei talebani, ha affermato che "cinque combattenti del gruppo dello Stato Islamico hanno effettuato attacchi coordinati simultanei" sul vasto sito. Is-K ha inoltre affermato che all'ingresso dell'ospedale un jihadista ha fatto detonare la cintura esplosiva che indossava, prima che altri miliziani prendessero d'assalto la struttura e aprissero il fuoco

Per la capitale afghana si tratta dell'ennesimo attentato, l'ultimo risale al 3 ottobre scorso,  quando lo Stati Islamico colpì vicino alla moschea Id Gah uccdendo 5 persone. 

Nel marzo 2017 lo stesso ospadale fu teatro di una strage in cui morirono circa 100 persone: uomini dell'Isis si erano travestiti da personale medico.