I profughi afghani stipati nel C-17 Usa in partenza da Kabul il 15 agosto 2021 (Ansa)
I profughi afghani stipati nel C-17 Usa in partenza da Kabul il 15 agosto 2021 (Ansa)

New York, 17 agosto 2021 - La fuga da Kabul ha la sua foto simbolo: centinaia di afghani ammassati in un aereo da trasporto dell'aeronautica Usa. L'immagine, pubblicata dal portale Defense One, è stata fornita da un funzionario del Pentagono, e mostra i civili afghani disperati. Lo scatto sta facendo il giro del web: rischiare la vita restando a Kabul o partire ad ogni costo? Erano centinaia, chi in piedi e chi accovacciato, nel C-17 Globe master III partito il 15 agosto dalla capitale sotto assedio dei talebani. Uno accanto all'altro, perchè il Covid ormai sembrava l'ultimo dei problemi.

Afghanistan, talebani: prima conferenza stampa. Cosa hanno detto

Il corpo di un rifugiato trovato nel carrello di un C-17

La tragedia: afghani si aggrappano all'aereo in decollo (Video choc)

Chi ha scattato la foto ha spiegato che il velivolo militare americano era stato preso d'assalto da centinaia di civili che domenica sera cercavano di fuggire da Kabul: molti erano riusciti ad entrare nell'aereo grazie a una rampa posteriore rimasta semiaperta. 

A quel punto, ha spiegato la fonte, "l'equipaggio ha preso la decisione di partire" (nonostante il velivolo fosse oltre la sua regolare capienza), senza far respingere dai soldati della sicurezza gli afghani disperati: i 640 profughi ora sono al sicuro nella base militare degli Stati Uniti di Al Udeid, in Qatar. 

Leggi anche:

Biden: nostra missione era fermare i terroristi, non costruire nazione

La Cina accusa gli Usa: "Distruggono, non costruiscono"

Le donne che avevano gettato il burqa: "Illuse"

Mullah Baradar, leader ambiguo in gara con l’Isis