Quito, 3 marzo 2008 - L'Ecuador ha annunciato di aver interrotto le relazioni diplomatiche con la Colombia: lo ha reso noto il Ministero degli Esteri di Quito dopo che ieri era stato richiamato l'ambasciatore a Bogotà. Il presidente ecuadoriano Rafael Correa ha affermato da parte sua di voler prendere "misure più forti" contro la Colombia, dopo l'incursione militare in territorio ecuadoriano costata la vota sabato a un alto dirigente delle milizie ribelli della Farc, Raul Reyes.

 

"Ci troviamo di fronte ad una situazione molto seria, un governo corrotto e bugiardo che non vuole la pace", ha dichiarato Correa riferendosi all'esecutivo guidato dal presidente Alvaro Uribe. Correa ha anche smentito che l'Ecuador abbia intenzione di approfondire i legami con le Farc, come si legge nei documenti che - stando alla polizia colombiana - sono stati recuperati dal computer portatile di Reyes.