George W. Bush (Ansa)
George W. Bush (Ansa)

New York, 8 novembre 2016 -  Sale la febbre per le elezioni Usa. A urne aperte, si apprende che l'ex presidente repubblicano George W. Bush e la consorte Laura non hanno votato Donald Trump. A riferirlo è il portavoce della coppia che ha inviato una nota al Wall Street Journal. Poche ore, ed ecco la replica del tycoon: "Triste che George W. Bush non abbia votato per me" alle elezioni Usa, dice Trump, parlando ai microfoni di una radio americana. E aggiunge. "Non credo francamente che avrà un impatto particolare. Anzi, non ne avrà affatto".

Elezioni Usa, la cronotabella

 

NO A TRUMP - Il mancato voto di uno degli esponenti di spicco dei repubblicani per il candidato del proprio partito fa rumore, ma non arriva a sorpresa in queste elezioni Usa 2016. Il padre, il 41esimo presidente Usa in carica (dal 1981 al 1989), George W. H. Bush, aveva annunciato che avrebbe addirittura votato a favore della democratica Hillary Clinton per punire come il candidato repubblicano Donald Trump aveva trattato il figlio Jeb, ex governatore della Florida, durante le primarie.  Non si sa, al momento, a chi sia andato il voto di George Bush Junior alle elezioni Usa. Nella nota inviata dal portavoce al WSJ, non è stata specificata la scelta dell'ex Presidente. Si sa solo che non ha votato nè Trump, nè Hillary Clinton. Non è stato detto se il consenso sia caduto su un candidato minore. A urne ancora aperte,(elezioni Usa in diretta) Trump è intervenuto su Twitter: "Non mollate, andate a votare - ha scritto il tycoon -. Questa elezione è tutt'altro che finita. Stiamo facendo bene. Go Florida"

Quando si saprà il vincitore