Elezioni Usa 2020, la mappa
Elezioni Usa 2020, la mappa

Roma, 4 novembre 2020 - Maratona live per le elezioni Usa 2020. Il mondo intero col fiato sospeso per il duello tra Donald Trump, candidato repubblicano nonché attuale inquilino della Casa Bianca, e Joe Biden, sfidante democratico. In questo articolo riportiamo i risultati in diretta, con spoglio, exit poll e proiezioni. La partita si fa sempre più incerta e si gioca soprattutto, stando alle ultime notizie, in Michigan, Wisconsin e Pennsylvania, dove però i risultati non si avranno oggi e, forse, addirittura non prima di venerdì: come si temeva alla vigilia, sarà il voto per posta a stabilire quando si saprà il vincitore  che diventerà il nuovo presidente Usa. Scintille nelle prime dichiarazioni dei due rivali, le urne promettono strascichi. Già ora, però, si può dire che quella di Trump, comunque vada a finire, è stata una rimonta clamorosa dopo che tutti i sondaggi per le elezioni Usa da mesi e fino a poche ore fa lo davano perdente per distacco.

Elezioni Usa, ultime notizie: Biden avanti in Georgia, a un passo dalla vittoria

Trump e Biden

Approccio diverso dei due candidati alla notte elettorale. Biden ripete a più riprese: "Se siete in fila ai seggi, rimaneteci. Potete ancora votare". Appello che viene rilanciato dalla sua vice Kamala Harris e persino dall'ex presidente Barack Obama. Poi nel suo discorso in diretta tv predica fiducia ai suoi sostenitori. "Siamo sulla strada per la vittoria - dice -. Ci vorrà tempo e dovremo essere pazienti, conteremo fino all'ultimo voto. E vinceremo in Pennsylvania".  

Dichiarazioni opposte da parte di Donald Trump: "Stanno cercando di rubarci le elezioni, non lo permettermo", twitta il presidente Usa."E' una grande vittoria, parlerò tra poco", aggiunge. "Non sta né a me né a lui stabilire chi ha vinto", la replica del candidato dem.

Come funzionano le elezioni Usa

Per il sistema Usa non vince chi prende più voti, ma chi si aggiudica, Stato per Stato, il maggior numero di Grandi elettori. Bisogna assicurarsene almeno 270 sui 538 per avere la maggioranza nel collegio incaricato di eleggere formalmente il prossimo inquilino della Casa Bianca.

Usa 2020, le contee che indovinano da decenni il vincitore

Risultati 

Sono diversi gli Stati ancora da assegnare. Joe Biden vince in Arizona (11), strappando il primo Swing State al candidato repubblicano. Resta in bilico la Georgia (16 Grandi elettori) dove, anche se Trump ha allungato sul rivale, mancherebbero ancora i voti di Atlanta che potrebbero ribaltare la situazione. Dopo ore di testa a testa, il tycoon ha messo le mani sulla Florida (29), altro Stato chiave.

La partita è ancora aperta in Wisconsin (10), Michigan (16) e North Carolina (15). Situazione da definire anche in Pennsylvania (20), che gli esperti reputano uno degli Stati decisivi per la vittoria finale: lo spoglio finora sembra premiare il presidente Usa. E attenzione: 275mila voti, giunti per posta, non verranno scrutinati stasera e potrebbero non pervenire anche per tutta la settimana. 'Too early to call', ovvero troppo presto per essere assegnato, anche il Nevada (6), che, secondo quanto scrive il New York Times, non annuncerà nessun nuovo aggiornamento sui risultati fino alle 9 del mattino di domani (le 18 di giovedì in Italia). 

Gli altri Stati. Trump si conferma, un po' a fatica, in Texas (38), roccaforte dell'Elefante dal 1980.  In Indiana (11) Trump trionfa come da pronostici. Copione simile in Montana (3), Iowa (7), Ohio (18), Idaho (4), Utah (6), Kansas (6), Mississipi (6), Tennessee (11), Alabama (9), Nebraska (4), Louisiana (8), Wyoming (3), South Dakota (3), North Dakota (3), Arkansas (6), Missouri (10), Oklahoma (7), Kentucky (8), South Carolina (9) e West Virginia (5). 

Biden vince invece in Maine (3), in Virginia (13), Oregon (7), Washington (12) California (55), Colorado (9) New York (29) e New Mexico (5) New Hampshire (4), Vermont (3), Hawaii (3), New Jersey (14) e Rhode Island (4). Suoi anche Massachusetts (11), Nebraska (1), Maryland (10), Delaware (3) il District of Columbia (3), Illinois (20) e Connecticut (7) e Virginia (13).

La mappa

(L'articolo prosegue sotto)

------

---------

Stati Chiave (o Swing State)

Sono sei secondo alcuni analisti (14 per altri) gli Stati chiave (Swing State) considerati cruciali per l'esito della sfida. In bilico Pennsylvania, Michigan, Florida, Arizona, Wisconsin e North Carolina. Per molti analisti sarà proprio la Pennsylvania il crocevia delle elezioni americane 2020.  Ma una serie di esperti si spinge a dire che per Trump sarebbero già decisivi i risultati del voto in Florida, Georgia e North Carolina. Qualora il presidente in carica non dovesse aggiudicarsi tutti e tre gli Stati, la corsa di Biden alla Casa Bianca sarebbe spianata.

Affluenza

E' un'affluenza record quella registrata in questa tornata elettorale. Ha votato il 67% degli americani, un dato mai così alto da 100 anni. 

Video: gli orari Stato per Stato

image

Governatori

Il voto serviva anche a rinnovare i governatori in 11 stati dell'Unione. Il risultato non muta sostanzialmente gli equilibri, cambia bandiera solo il Montana dove vince il repubblicano Greg Gianforte con il 53%. Viene rinnovato il mandato di sei governatori repubblicani: Eric Holcomb in Indiana (61,8%), Mike Parson in Missouri (57,2 %), Chris Sununu in New Hampshire (64,6%), Doug Burgum in North Dakota (65,8 %), Phil Scott in Vermont (68,8%) e Jim Justice in West Virginia (64,8%). A loro si aggiunge Spencer Cox che vince il suo primo mandato in Utah (63,7%), stato che era già governato dai repubblicani.  I democratici riconfermati sono tre: John Carney in Delaware (84,8 %), Roy Cooper in North Carolina (51,5 %) e Jay Inslee nello stato di Washington (59,3 %).

Camera e Senato

Secondo le proiezioni Fox News i democratici mantengono il controllo della Camera e potrebbero ampliare la loro maggioranza di almeno cinque seggi. 

Elezioni Usa e Borsa

I future di Wall Street, dopo ore in altalena, virano decise al rialzo  (+2%). Dopo la cautela, i mercati sembrano ora convinti del fatto che dalle urne venga fuori un risultato deciso senza strascichi che spiani la strada il piano di stimolo fiscale per aiutare l'economia Usa in difficoltà. Sulla difensiva il dollaro: l''euro avanza nei confronti del biglietto verde con un rialzo di appena lo 0,08%.

America al bivio

Gli Stati Uniti sono al bivio tra due debolezze. Età e fallimenti hanno fiaccato i due candidati. Esponente dell’establishment Biden (77 anni), uomo anti-apparato Trump (74 anni). Ma chiunque vinca questa tornata, pare avviato sul viale del tramonto. Focus allora sui due candidati vice presidente: la dem Kamala Harris (56 anni) e il repubblicano Mike Pence (61 anni)

Usa 2020 e il mondo

Il destino del pianeta è appeso all'esito del voto a stelle e striscie. Europa, Russia e Cina sono stanche di Trump che in campagna elettorale ha snobbato la Ue, accusando in più occasioni e senza mezzi termini Mosca e Pechino.