Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
13 gen 2022

Elezioni presidente della Repubblica: come funziona nell'era Covid. Voto e regole

Prevista una votazione al giorno dal 24 gennaio, 50 alla volta ammessi in Aula. Via i catafalchi, al loro posto cabine senza tendine. Al giuramento parla solo il capo dello Stato, obbligo tamponi

13 gen 2022
Un momento della riunione del Parlamento in seduta comune durante il quarto scrutinio per l'elezione del Presidente della Repubblica, Roma, 31 Gennaio 2015. ANSA/GIUSEPPE LAMI
Momenti della scorsa elezione del Presidente della Repubblica (Ansa)
Un momento della riunione del Parlamento in seduta comune durante il quarto scrutinio per l'elezione del Presidente della Repubblica, Roma, 31 Gennaio 2015. ANSA/GIUSEPPE LAMI
Momenti della scorsa elezione del Presidente della Repubblica (Ansa)

Roma, 13 gennaio 2022 - E' la prima elezione di un presidente della Repubblica nell'era Covid. E per questo sarà una votazione diversa sa tutte quelle passate, con precise regole e modalità. Secondo l'orientamento emerso dal collegio dei questori di Camera e Senato che si sono riuniti in vista delle elezioni del capo dello Stato, e poi vagliato dalla conferenza dei capigruppo della Camera, funzionerà così: un'elezione al giorno, dal 24 gennaio, e 50 votanti alla volta ammessi in Aula, mentre per lo spoglio la capienza massima è di 200 persone. Per ora si stima che i 50 votanti ammessi abbiano complessivamente 11 minuti per esprimersi, poi usciranno da uno dei due ingressi dell'Emiciclo ed entreranno gli altri 50 dall'altro ingresso. Complessivamente, tra le fasi di voto e spoglio sono state previste 4 ore e mezza. 

Approfondisci:

Quirinale, positivi al Covid non possono votare. Per no vax basta tampone

Elezione Presidente della Repubblica: chi sale e chi scende. Cinque nomi più uno

Approfondisci:

Quirinale, centrodestra in tilt: "Berlusconi non ha i voti"

Via il catafalco, cabine senza tendine

Ma la novità principale, a quanto si apprende, è che verrà abolito il cosiddetto "catafalco" ossia la cabina elettorale utilizzata dai grandi elettori. Al suo posto ci saranno nuove cabine, senza tendine, e con un sistema di areazione che però garantirà la riservatezza del voto. Confermate le altre misure già adottate in queste settimane, ossia: mascherine Ffp2, distanziamento e igienizzazione dell'Aula. 

Berlusconi non si arrende (per adesso). Pressing del 'suo' Letta: scelta unitaria

Le regole per il giorno del giuramento

Nuove regole anche per il giorno del giuramento: i 1009 grandi elettori potranno essere tutti presenti in Aula, ma la mattina stessa saranno obbligati a effettuare un tampone antigenico di terza generazione (da fare alla Camera o in Senato) prima di poter accedere a Montecitorio. Deputati e senatori potranno sedere all'interno dell'emiciclo, mentre i 58 delegati regionali potranno assistere dalle postazioni delle tribune. In Aula parlerà solo il capo dello Stato. La durata è prevista tra i 40-50 minuti massimo. Confermato il divieto di ingresso per ospiti esterni.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?