Whirlpool ha inviato le prime lettere di licenziamento per i 320 lavoratori dello stabilimento di Napoli. "Le comunichiamo il recesso della nostra società dal rapporto di lavoro con lei intercorrente – si legge nella lettera – con effetto immediato dal ricevimento della presente, esonerandola dal prestare attività lavorativa durante il periodo di preavviso contrattualmente a lei spettante".

L’azienda conferma "le offerte di un incentivo all’esodo pari a 85mila euro lordi, inclusivo del corrispettivo per le rinunce, in alternativa al suo trasferimento presso l’unità produttiva di Varese".