Valutare alternative ai non ragionevoli 30 km di Mit a Bologna

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti critica il limite di 30 km/h a Bologna, sostenendo che i problemi per i cittadini superano i benefici per la sicurezza stradale. Il Mit è pronto a confrontarsi con l'amministrazione bolognese per trovare soluzioni alternative.

Mit, 30 km a Bologna non ragionevoli, verificare alternative
Mit, 30 km a Bologna non ragionevoli, verificare alternative
Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha espresso dubbi sulla decisione di imporre un limite di velocità di 30 km/h a Bologna, sostenendo che potrebbe comportare più problemi per i cittadini, in particolare per i lavoratori, rispetto ai benefici per la sicurezza stradale. Tuttavia, il Ministero ha sottolineato che la sicurezza stradale rimane una delle priorità assolute per il Ministro Matteo Salvini. Il Ministero si è dichiarato pronto a intraprendere un confronto immediato con l'amministrazione bolognese per esaminare alternative e prevenire decisioni affrettate che potrebbero essere successivamente smentite dai giudici, come già accaduto a Milano riguardo all'obbligo per i mezzi pesanti di utilizzare dispositivi per l'angolo cieco.
è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro