Martedì 16 Aprile 2024

Unem, a febbraio +1,2% su anno per i consumi petroliferi

Superati volumi pre-pandemia, +2,4% vendite totali

Unem, a febbraio +1,2% su anno per i consumi petroliferi

Unem, a febbraio +1,2% su anno per i consumi petroliferi.

La mobilità a febbraio continua a trainare i consumi petroliferi con il jet fuel in crescita del 24%, la benzina del 9% e il gasolio del 5,4%. Lo spiega l'Unem (Unione energie per la mobilità). I consumi petroliferi italiani sono aumentati dell'1,2% (+51.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2023 nonostante l'azzeramento dell'olio combustibile nella termoelettrica (con oltre 100.000 tonnellate in meno) per la conclusione della fase di emergenza legata al gas. Crescono del 2,4% le vendite totali al mercato (+90.000 tonnellate), ossia al netto dei consumi totali connessi alle attività industriali di raffinazione, grazie al contributo positivo di tutti i carburanti (benzina, gasolio, jet fuel e gpl) impiegati nei trasporti (stradale, marittimo e aereo), favoriti anche da un giorno in più nel calendario (anno bisestile). Se il confronto si fa rispetto al periodo pre-pandemico, la benzina evidenzia un progresso di oltre il 18%, il gasolio intorno all'1%, mentre il jet fuel conferma volumi analoghi. Quanto alla dinamica dei prezzi al consumo, in media la benzina a febbraio è stata pari a 1,84 euro al litro, circa 6 centesimi in più rispetto al mese precedente, mentre il gasolio a 1,80, con 7 centesimi di incremento. Sono prezzi, spiega l'Unem, che risentono degli aumenti internazionali del barile di petrolio, tornato a febbraio vicino agli 83 dollari, e dei prodotti raffinati che hanno ripreso a crescere con una certa costanza in reazione alle tensioni geopolitiche.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro