Terna, +43% produzione da rinnovabili, crolla il carbone

A novembre balzo dell'86% dell'idroelettrico

Forte crescita a novembre della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Secondo i dati di Terna l'aumento è stato del 43% rispetto a novembre 2022 grazie al contributo di tutte le fonti: l'idroelettrico ha registrato un balzo dell'86,6% grazie alla maggiore disponibilità della risorsa, la produzione da fonte eolica del 51,9%, che - anche grazie alla maggiore disponibilità della risorsa - ha registrato il 25 novembre il nuovo record di produzione eolica attestata a un valore di 8,8 GWh. Per quanto riguarda il fotovoltaico l'aumento della produzione (+28,1%) è soprattutto imputabile all'aumento di capacità installata di 4.797 MW, circa il 20% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. In crescita, infine, anche la fonte geotermica (+0,5%). In decisa flessione la produzione da fonte termica (-21,8%), con in particolare un calo del 65% del carbone. Lo scorso mese le fonti rinnovabili hanno prodotto complessivamente 10,4 miliardi di kWh, coprendo il 40,9% della domanda elettrica (rispetto al 29% di novembre 2022).

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro