Mercoledì 17 Luglio 2024

Sindacati, Vogliamo Far Sentire la Nostra Voce con Wärtsilä

Le Segreterie Territoriali di Fim Fiom Uilm e le RSU di Wartsila hanno indetto un presidio davanti alla Prefettura per far sentire la voce dei lavoratori. I sindacati esprimono preoccupazione per l'assenza di informazioni sul futuro dei lavoratori. Incontro al MIMIT e presidio per chiedere un confronto con le Istituzioni.

Wartsila: sindacati, vogliamo far sentire la nostra voce

Wartsila: sindacati, vogliamo far sentire la nostra voce

Le Segreterie Territoriali di Fim Fiom Uilm e le RSU di Wartsila hanno indetto un presidio davanti al palazzo della Prefettura giovedì mattina per "far sentire la voce del sindacato e dei lavoratori di Wartsila". I sindacati hanno espresso in una nota la "forte preoccupazione per l'assenza di informazioni riguardo al futuro dei lavoratori di Wartsila. La re-industrializzazione dell'area, eventuali nuovi soggetti subentranti, sono temi sui quali avrebbe dovuto esserci un confronto al MIMIT già alla fine di settembre", ricordano. Un incontro che non si è svolto, mentre "inesorabilmente si avvicina la fine dell'anno e con esso la scadenza dell'accordo per la gestione dell'ammortizzatore sociale ed il blocco dei licenziamenti, concordato in estate con la multinazionale finlandese". Per queste ragioni, il 6 novembre scorso, i sindacati hanno reso noto di aver scritto al Prefetto di Trieste e al Presidente della Regione Fvg, chiedendo un incontro. Anche in questo caso, però, i sindacati affermano di non aver ricevuto risposta e, dunque, è stato indetto il presidio. "Vogliamo avere un confronto con i massimi esponenti delle Istituzioni del nostro territorio, proprio per condividere le nostre preoccupazioni e fare il punto della situazione in vista del tavolo ministeriale che è stato finalmente convocato il prossimo 30 novembre", conclude la nota.