Giovedì 18 Luglio 2024

Siani (Bankitalia), 'guardia alta su governance banche'

'Spesso origine delle crisi'. 'Presidio anche per rischi It'

Siani (Bankitalia), 'guardia alta su governance banche'

Siani (Bankitalia), 'guardia alta su governance banche'

La vigilanza della Bce e della Banca d'Italia resta incentrata sulla governance delle banche le cui carenze sono spesso all'origine di crisi e che rappresenta invece il primo presidio anche per i nuovi rischi derivanti dall'innovazione tecnologica. Nel suo discorso al convegno Abi supervision, il respondsabile della vigilanza della Banca d'Italia Giuseppe Siani sottolinea come "l'azione della vigilanza prudenziale resta focalizzata sull'identificazione e sul monitoraggio dei rischi, prescindendo dalla forma tecnica delle operazioni e dalla forma giuridica degli intermediari coinvolti". "La centralità degli assetti di governo e controllo è anche confermata dalla numerosità e dalla frequenza delle misure qualitative adottate nell'ambito delle decisioni Srep" rileva. "Nella quasi totalità dei casi, le banche significant italiane hanno visto applicate misure della specie; circa il 20 per cento di queste riguarda espressamente profili di governance, quali ad esempio la composizione e il funzionamento degli organi di governo e controllo; il rafforzamento del risk management; la verifica di adeguate policy interne e di codici di condotta". "Analoga evidenza riguarda intermediari bancari e finanziari sottoposti alla nostra diretta supervisione: misure qualitative hanno riguardato oltre la metà delle situazioni, e hanno avuto a oggetto il rafforzamento dei controlli di secondo livello, del funzionamento di Collegio sindacale e dell'internal audit, il miglioramento del reporting verso l'organo di gestione e/o il comitato rischi" conclude il dirigente di Via Nazionale.