Giovedì 25 Luglio 2024

Sace, export cresce ancora, nel 2025 toccherà 679 miliardi

La spinta dall'innovazione tecnologica e dal 'green'

Quest'anno l'export di beni italiani crescerà del 3,7% e nel 2025 del 4,5% raggiugendo i 679 miliardi di euro. A spingere la crescita l'innovazione tecnologica in tutti i settori. E' quanto emenerged dal Doing Export Report 2024 di Sace, presentato oggi , che approfondisce le potenzialità di crescita dell'export italiano e le nuove rotte su cui le imprese devono puntare. In dettaglio, il Made in Italy green raggiungerà i 50 miliardi di vendite all'estero entro il 2025. Il nostro Paese è tra i leader dell'export di beni con tecnologie low carbon che è previsto in crescita dell'11,1% nel 2024 e del 13,7% il prossimo anno. Tra le geografie di destinazione ottime prospettive provengono da 14 Paesi in cui Sace è presente e verso cui lo scorso anno si sono diretti circa 80 miliardi di beni italiani, un valore che crescerà del 5,4% quest'anno e del 7% nel 2025: dall'Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti a Singapore, passando per India, Vietnam e Cina; oltreoceano in Brasile, Colombia e Messico, per ritornare verso il Vecchio Continente con Serbia, Turchia e poi Marocco, Egitto e Sudafrica, "paesi che - si legge nel rapporto- si sono distinti per crescita, ambizione, trasformazione e alto potenziale". "Le imprese italiane si trovano a varcare la soglia di una nuova era, dove, per essere competitive, devono ripensarsi e investire, puntando su modelli organizzativi agili e sostenibili e guardando al futuro - ha dichiarato Alessandra Ricci, amministratrice delegata di Sace - E per tutto questo, Sace c'è, insieme alle imprese con soluzioni, persone e sedi, in Italia e in tutto il mondo".