Domenica 14 Luglio 2024

Ryanair festeggia 140 milioni di passeggeri a Orio al Serio

Presente con 23 aeromobili nella base di Bergamo da 22 anni

Ryanair festeggia 140 milioni di passeggeri a Orio al Serio

Ryanair festeggia 140 milioni di passeggeri a Orio al Serio

Ryanair ha festeggiato i 22 anni di attività nella base di Bergamo Orio al Serio e il 140 milionesimo passeggero nello scalo gestito da Sacbo. Risale infatti all'8 luglio del 2003 l'avvio delle attività del vettore irlandese, che oggi conta 23 aeromobili di base a Bergamo, che coprono sia voli nazionali che internazionali. Per l'occasione Ryanair annuncia il lancio di una campagna di voli a 21,99 euro a tratta da prenotare entro giovedì prossimo 11 luglio per viaggiare fino al prossimo mese di ottobre. "Il traguardo dei 140 milioni di passeggeri trasportati da e per l'Aeroporto di Milano Bergamo - spiega il presidente di Sacbo Giovanni Sanga - raccontano la storia di una partnership di successo, che ha permesso di proporre al mercato del trasporto aereo un modello commerciale e operativo diventato di riferimento per gestori aeroportuali e viaggiatori". "Un grande risultato, quello raggiunto da Ryanair - sottolinea - a cui siamo fieri di avere contribuito più di altri, perché si accompagna ai programmi di investimenti che Sacbo ha prodotto nell'arco di 2 decenni per rendere le infrastrutture aeroportuali e di servizio all'avanguardia, sotto l'aspetto sistemistico e tecnologico, e sempre meglio adeguate alle esigenze di operatori e passeggeri". "In qualità di compagnia aerea numero 1 in Italia e a Milano Bergamo - commenta il country manager di Ryanair per l'Italia e il Mediterraneo orientale Mauro Bolla - Ryanair è entusiasta di celebrare i 22 anni di attività a Milano Bergamo, dove è cresciuta fino a trasportare 140 milioni di passeggeri". "Da quando siamo atterrati per la prima volta a Milano Bergamo 22 anni fa - conclude - siamo cresciuti fino a diventare la compagnia aerea preferita in Italia. Di conseguenza, comprendiamo quanto sia importante connettersi con i propri cari ed è per questo che ci impegniamo a crescere ulteriormente in Italia nei prossimi anni".