Domenica 21 Luglio 2024

Rete Clima, 'il 40% suolo coperto da foreste, serve gestirle'

Viganò: 'Con Foresta Italia piantati 100mila alberi in due anni'

Rete Clima, 'il 40% suolo coperto da foreste, serve gestirle'

Rete Clima, 'il 40% suolo coperto da foreste, serve gestirle'

"Le foreste crescono ma serve gestirle; un bosco che cresce sviluppandosi in un'area abbandonata è un bosco di bassa qualità, che potrebbe diventare fonte di incendi". È quanto ha detto il presidente e fondatore di Rete Clima Paolo Viganò, partecipando all'Ansaincontra "La forestazione, iniziative e progetti per il capitale naturale", insieme ad altri protagonisti del settore. Proprio con l'obiettivo di "gestire le foreste esistenti, migliorandone la qualitài", nel 2022 Rete Clima ha dato il via al progetto Foresta Italia, in collaborazione con Coldiretti e Pefc Italia (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes), grazie al quale sono stati piantati 100mila alberi. In Italia ben il 40% del territorio nazionale è coperto da boschi, ma "solo nel 9% delle foreste è certificato, ovvero gestito correttamente", spiega il segretario generale Pefc Italia Antonio Brunori . A evidenziare l'importanza della certificazione è anche la coordinatrice della Consulta nazionale Florovivaismo Coldiretti e presidente Assofloro Nada Forbici, che sostiene: "La certificazione del seme garantisce la genetica della pianta e avviene attraverso il rilascio di documentazione da parte del vivaio regionale, motivo per il quale è necessaria la collaborazione tra pubblico e privato, a garanzia dei rimboschimenti". Vari sono i progetti al centro dell'incontro. Tra loro, l'iniziativa Boschi E.On, che "coinvolge aree urbane colpite da eventi calamitosi, come i territori flagellati dalla tempesta Vaia", spiega il responsabile Csr E.On Italia Marcello Donini. Anche il progetto Think Forestry, portato avanti da Intesa San Paolo, prevede interventi volti a rinaturalizzare le zone boschive coinvolte da disastri naturali, "coinvolgendo i nostri clienti", afferma Massimiliano Vecchio, parte della direzione Esg Steering di Intesa San Paolo. Rendere partecipi i dipendenti è anche lo scopo dell'azienda Tim, che sostenendo il progetto Foresta Italia, "ha spinto alla piantumazione di alberi vicino alle sedi dell'impresa a Milano e Roma, progettando di farlo presto a Torino", dichiara la head of sustainability di Tim Spa Laura Esposito. Il presidente di Rete Clima Paolo Viganò lancia, poi, un appello alle amministrazioni locali, i cui piani di governo del territorio non prevedono parti di territorio dedicati alle foreste: "Aiutateci a trovare delle aree per piantare gli alberi, i boschi sono una risposta possibile alle sfide date dai cambiamenti climatici".