Lunedì 22 Luglio 2024

Italia investe 1 miliardo di fondi Ue per l'occupazione

A giugno 2023 l'Italia aveva speso solo uno su sette miliardi disponibili del programma operativo nazionale 'Sistemi per le politiche attive per l'occupazione'. La Commissione europea sottolinea l'esecuzione problematica dei fondi di coesione, influenzata dall'incremento di risorse aggiuntive dovuto al piano europeo di ripresa post-Covid.

Italia ha speso 1 miliardo su 7 del fondo Ue su occupazione

Italia ha speso 1 miliardo su 7 del fondo Ue su occupazione

A giugno 2023, l'Italia aveva speso e rendicontato a Bruxelles solo uno sugli oltre sette miliardi disponibili del Programma Operativo Nazionale 'Sistemi per le Politiche Attive per l'Occupazione' del ciclo di programmazione 2014-2020 della Politica di Coesione. Ciò è emerso da un'analisi dei dati pubblicati sul portale Cohesion Data della Commissione Europea. Secondo una portavoce della Commissione Europea, "l'esecuzione di alcuni programmi operativi 2014-2020 rimane problematica, soprattutto per quanto riguarda i fondi aggiuntivi di React-Eu nei programmi nazionali". L'Italia è stata uno dei principali beneficiari del React-Eu, ricevendo risorse aggiuntive per 14,4 miliardi. Il programma ha assegnato le risorse aggiuntive ai 27 Stati membri tra il 2021 e il 2022, nell'ambito del piano europeo di ripresa dopo la pandemia di coronavirus, portando 4,7 miliardi in più a disposizione del programma italiano per le politiche per l'occupazione. Tale incremento è tra i fattori che hanno influenzato l'attuazione dei fondi di coesione, anche a livello europeo. La portavoce ha sottolineato che "i ritardi nell'esecuzione del periodo 2014-2020 non riguardano solo l'Italia" e sono dovuti anche al rallentamento dell'attività economica causato dal Covid-19 e dalla guerra in Ucraina. Elementi che hanno aumentato la pressione sui bilanci pubblici, limitando l'erogazione del cofinanziamento nazionale.