Inps, nel 2023 764.907 nuove pensioni, -11,07%

Tengono gli assegni di vecchiaia, giù anticipate e superstiti

Inps, in 9 mesi saldo positivo di 745mila contratti lavoro

Inps, in 9 mesi saldo positivo di 745mila contratti lavoro

Sono 764.907 le pensioni decorrenti nel 2023 con un calo dell'11,07% rispetto alle 865.948 decorrenti nel 2022. Lo si legge nel Monitoraggio Inps sui flussi di pensionamento secondo il quale le pensioni di vecchiaia sono state 296.153 in calo del 2,38% mentre quelle anticipate nell'anno del passaggio da Quota 102 a 103 sono state 218.584 con un calo del 16,09%. Calo consistente anche per le pensioni ai superstiti (203.708 con un -17,98%) e per le invalidità diminuite del 13,55% a 46.462 unità. L'importo medio mensile nell'anno delle pensioni nel complesso è stato di 1.140 euro in lieve rialzo dai 1.135 del 2022.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro