Sabato 20 Luglio 2024

Confindustria, in un film 'il viaggio' di Leonardo in Usa

L'esposizione a Washington, ponte sociale per abbattere barriere

A giugno 12 tavole del Codice Atlantico di Leonardo Da Vinci sono state esposte alla Martin Luther King Jr Library di Washington d.c. Oggi, alla Festa del Cinema di Roma, la prima del film che racconta il viaggio oltreoceano dalla Pinacoteca Ambrosiana di Milano, lo spirito della mostra così come è stato vissuto negli Stati Uniti, le ragioni che hanno spinto Confindustria a volere questa esposizione come simbolo del saper fare italiano, della cultura di impresa, del valore della cultura anche come ponte per abbattere barriere. 'Atlantico' è un documentario di 50 minuti, regia di Marcello Pastonesi e Carlo Furgeri Gilbert. Racconta il realizzarso di una idea che era nata nell'ambito del progetto 'Confindustria nel mondo': quest'anno l'apertura di una sede a Kiev e a Singapore, poi a Washington. "Per farlo - spiegandolo con le parole del presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, che ha fortemente sentito i valori di questa iniziativa - abbiamo pensato che dovevamo avere un ambasciatore che ci rappresentasse al meglio. Crediamo che Leonardo da Vinci sia il miglior ambasciatore per rappresentare l'industria italiana e il genio italiano", con "12 tavole che rappresentano l'industria proprio per dire come la cultura politecnica delle nostre imprese è un qualche cosa che ci viene tramandato, di come è importante guardare al futuro" e "soprattutto creare un ponte sociale". E' il racconto di barriere, fisiche, sociali, culturali, che cadono quello che, nel film, filtra da semplici istantanee della vita quotidiana di famiglie americane, genitori e ragazzi, bambini che hanno conosciuto Leonardo anche vivendo esperienze in un laboratorio allestito nella library di Washington, persone che hanno visitato una esposizione d'eccezione ma volutamente aperta alla città e alla partecipazione più ampia fin dalla scelta della sede, un polo culturale di forte aggregazione.