Lunedì 15 Luglio 2024

Borsa: l'Europa sale con la Cina, si ferma il calo dei bond

Future Usa in rialzo, a Milano sprint di Leonardo e Pirelli

Borsa: l'Europa sale con la Cina, si ferma il calo dei bond

Borsa: l'Europa sale con la Cina, si ferma il calo dei bond

Borse europee in cauto rialzo nelle prime contrattazioni della mattina, con gli investitori incoraggiati dal rimbalzo delle Borse cinesi e in attesa di qualche indicazione sulle mosse della Fed dai discorsi, previsti nel tardo pomeriggio, dei suoi componenti Loretta Mester e Patrick Harker. A guidare i progressi è Londra (+0,7%), spinta dai risultati e dal buyback di Bp, davanti a Milano 0,5% e Parigi dello 0,3% mentre Francoforte oscilla sulla parità. I future su Wall Street, in rialzo, lasciano intravedere un'apertura positiva anche della Borsa americana. Tirano il fiato anche i bond, reduci da due sedute di forti vendite, in scia al probabile allontanarsi del taglio dei tassi da parte di Fed e Bce. Lo spread tra Btp e Bund è poco mosso a 155 punti base mentre il rendimento del decennale italiano scende di un paio di punti base, al 3,85%. I mercati guardano anche alle trimestrali, premiando i conti di Bp (+6%) e bocciando quelli di Ubs (-2,1%) e di Infineon (-1,5%), che paga soprattutto la revisione al ribasso della guidance sui ricavi a causa della debolezza della domanda di chip. A Piazza Affari corrono Leonardo (+3,3%), Pirelli (+2,7%) e Amplifon (+2,5%) assieme a Prysmian (+1,9%), Azimut (+1,8%) e Bper (+1,7%). Cauta Intesa in attesa dei conti (+0,4%) mentre crolla Interpump (-5,1%), va male Erg (-1,7%) e soffrono le utilities Enel (-0,6%), A2A (-0,5%) e Terna (-0,4%) in una seduta senza slancio per le commodities energetiche, con il petrolio e il gas in lieve calo.