Borsa, Europa cerca di raggiungere Wall Street, Milano -0,2%

Le Borse europee si muovono cautamente dopo l'avvio di Wall Street, con l'attenzione rivolta alle indicazioni delle banche centrali sui tassi d'interesse e alle tensioni geopolitiche. L'indice Stoxx 600 è poco mosso. Le banche sono in calo, mentre sale il settore finanziario e delle telecomunicazioni.

Borsa: l'Europa cauta dopo Wall Street, Milano -0,2%
Borsa: l'Europa cauta dopo Wall Street, Milano -0,2%
Le Borse europee si muovono con cautela dopo l'avvio di Wall Street. Sotto i riflettori le indicazioni che arrivano dalle banche centrali sull'ipotesi di un taglio dei tassi d'interesse nel prossimo anno. Resta alta l'attenzione sul fronte della crescita economica, anche alla luce delle tensioni geopolitiche. Sul fronte valutario, l'euro scende a 1,0964 sul dollaro, mentre i titoli di Stato sono in calo, con il Bund tedesco sotto il 2% per la prima volta dopo nove mesi. Lo spread tra Btp e Bund si attesta a 162 punti, con il rendimento del Btp al 3,59%. Poco mosso (+0,02%) l'indice Stoxx 600. Londra sale dello 0,8%, con l'inflazione che frena e l'impatto sulle decisioni della Banca d'Inghilterra. In terreno negativo Milano (-0,2%), Madrid e Francoforte (-0,1%), piatta Parigi (-0,06%). Le Borse sono appesantite dal comparto tecnologico (-0,5%) e dalle utility (-0,1%), queste ultime con il prezzo del gas in lieve rialzo a 33 euro al megawattora. Seduta in rialzo per il settore finanziario (+0,2%) con le banche e le assicurazioni (+0,3%). Sale anche l'energia (+0,5%), con il prezzo del petrolio in aumento. Il Wti guadagna l'1,7% a 75,1 dollari al barile, mentre il Brent si attesta a 80,3 dollari (+1,4%). Positivo il settore delle Tlc con Tim che a Piazza Affari guadagna il 5,4%, con la partecipazione al progetto della rete da parte di F2i e Fondazione Crt, e Telefonica che a Madrid sale del 2,5%, con il governo spagnolo, attraverso la holding di partecipazioni statali Sepi, che acquisterà fino al 10% della società. Piazza Affari è appesantita dalle banche con Banco Bpm (-1,8%), Bper (-1,3%), Mps (-1,1%) e Intesa (-0,7%) mentre è piatta Unicredit (+0,06%). In luce Inwit (+1,2%), Campari (+1%), Iveco (+0,9%) e Eni (+0,8%).
è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro