Bombardieri, 'sullo sciopero il tema rischia di essere politico'

'E' commissione di garanzia di Salvini o di un diritto?'

"A noi della Uil interessano poco le polemiche da bar dello sport il giorno dopo il derby. Vorremmo parlare più del merito delle questioni: fisco, pensioni, lavoro. E' singolare che una organizzazione sindacale proclami uno sciopero generale e che la commissione di garanzia dica 'no, non è uno sciopero generale ma uno sciopero intersettoriale'. Fra l'altro c'è una coincidenza tra alcune affermazioni di Salvini e della commissione: forse dovremmo capire se è una commissione di garanzia del ministro o del diritto allo sciopero". Lo afferma il segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri, a ReStart su Rai3, sullo scontro in vista dello sciopero di Cgil e Uil di venerdì 17: "C'è un tema che rischia di diventare un tema politico". Ci sono stati ad ottobre, afferma ancora Bombardieri, "tre scioperi generali proclamati da sigle autonome sulle quali né la commissione né il ministro hanno detto nulla. C'è un tema che rischia di diventare un tema politico. A chi dice che il venerdì si fa il fine settimane lungo, vorrei ricordare che è evidente che chi fa questa affermazione ha poca dimestichezza con il lavoro, perché chi solitamente lavora se vuole fare il fine settimana lungo prende un giorno di ferie, fare un giorno di sciopero significa che ci rimette di tasca sua". Il leader della Uil sottolinea anche che quello di venerdì prossimo "è il primo sciopero che come sindacati confederali proclamiamo".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro